“Valentino Rossi, era meglio ritirarsi prima”: la sentenza del manager

“Valentino Rossi, era meglio ritirarsi prima”: la sentenza del manager
Altri dettagli:
AutoMotoriNews SPORT

Il team Petronas Yamaha SRT ha annunciato che il 1° marzo ci sarà la presentazione della squadra MotoGP 2021.

Probabilmente era meglio se avesse lasciato prima, però lui si diverte e quindi va bene»

Ovviamente sarà interessante vedere la nuova M1 di Valentino Rossi.

Il noto manager del Motomondiale non vede un Valentino protagonista della stagione MotoGP 2021 e, anzi, pensa che sarebbe stato meglio un ritiro qualche anno fa: «A 42 anni comanda più la testa del polso. (AutoMotoriNews)

Su altri giornali

Nel caso in cui il pluricampione non dovesse farcela per Losail è pronto a sostituirlo per qualche GP il collaudatore Stefan Bradl La Casa di Tokyo alle 12 presenterà la moto per la nuova stagione MotoGP: l'evento sarà visibile anche per gli utenti di Gazzetta. (La Gazzetta dello Sport)

Potrebbe volerci una gara, due, o magari mezza stagione", ha concluso Nel giorno di presentazione del team, lo spagnolo non si è infatti sbilanciato sui tempi del suo ritorno in pista. (Liberoquotidiano.it)

E’ stata presentata la Honda con cui Marc Marquez e Pol Espargaro, approdato nella scuderia giapponese dopo anni con la Ktm, parteciperanno al campionato del mondo delle MotoGp del 2021. "Non so quando sarò pronto – ha ammesso -: l'importante è che ogni settimana io mi senta meglio. (Sportal)

MotoGP: Honda presenta il suo 2021, ma aspetta ancora Marquez

Prima della lista la RC181 del primo titolo costruttori nel 1966, quella dell’esordio Honda in classe regina. Non dimentichiamo le diverse livree adottate da Valentino Rossi nei suoi anni gloriosi con la casa dell’ala dorata (Corse di Moto)

C'era chi ipotizzava che potesse tornare già dalla prima gara del Qatar ma ad oggi questo rientro sembra molto improbabile. Nessuna buona notizia al momento, quindi, per Marc Marquez. (Motosprint.it)

Marc è un campione, e troverà il modo per tornare ad essere Marc: noi dobbiamo e possiamo aiutarlo, ma l’importante è cosa lui pensa di dover fare per tornare ad essere grande” Da quella stagione in poi ci ha pensato Marc Marquez a garantire alla casa alata il titolo mondiale, rendendo i vari compagni di squadra semplici comparse nel suo favoloso spettacolo. (Motosprint.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr