È morto Gigi Simoni, allenatore gentiluomo

Varesenews Varesenews (Sport)

Era l’Inter di Zamorano, Zanetti e Ronaldo (marcatori di quella serata), una delle più amate di sempre dai tifosi nerazzurri.

Dopo una carriera da giocatore con Torino, Brescia e Genoa, da allenatore ha guidato Genoa, Brescia, Pisa, Cosenza, Empoli, Piacenza, CSKA Sofia, Ancona, Siena, Lucchese, Lazio, Napoli, Inter, Torino e Cremonese

La notizia riportata su altre testate

Il mondo del calcio piange la sua scomparsa. Oggi il mondo del calcio piange la sua scomparsa, con tanti ricordi che riaffiorano legati alla sua lunga carriera da giocatore e da allenatore. (Juventus News 24)

Beppe Bergomi ha ricordato come grazie a Gigi Simoni sia riuscito a conquistarsi un posto la Mondiale del '98, il quarto della sua carriera. Sul suo profilo Instagram Ronie ha salutato Gigi con parole che non ha bisogno di commenti: "Gigi Simoni per me non è stato solo un allenatore. (Inter Official Site)

Come giocatore Simoni ha militato principalmente in Torino, Brescia e Genoa, nella sua lunga carriera da allenatore, ha guidato Lazio, Napoli, Inter e Torino. “Di Gigi Simoni ricordiamo e ci mancherà tutto. (RADIO DEEJAY)

Nato a Crevalcore, ha girato per tante piazze soprattutto della provincia: Genoa, Pisa e Cremonese i tre club in cui ha militato più spesso. Nella sua carriera in panchina tre promozioni in serie A e soprattutto la Coppa UEFA del 1998 alla guida dell'Inter di Ronaldo. (Città della Spezia)

Simoni detiene il record di promozioni dalla B alla A, ben sette. Allenatore gentiluomo, sedette sulla panchina dell'Inter quando tra i nerazzurri giocava il "Fenomeno" Ronaldo. (Live Sicilia)

E’ così che nella mattinata di oggi, l’ex giocatore di Mantova, Napoli, Torino, Juventus, Brescia e Genoa, si è spento. Già il 22 giugno 2019 infatti aveva accusato un malore mentre si trova nella sua abitazione, venendo ricoverato d’urgenza nel reparto di terapia intensiva dell’Ospedale Cisanello di Pisa (Il Milanista)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr