Vicenza, altro femminicidio: donna uccisa dall’ex compagno

Informazione Oggi INTERNO

L'ultimo di questi episodi risale a questa mattina, venerdì, alle ore 7,30, a Vicenza.

Ancora un femminicidio, questa mattina a Vicenza. Negli ultimi giorni in Italia si sta registrando una striscia molto lunga di femminicidi.

Una donna di 31 anni è rimasta uccisa dal suo ex compagno, 51 anni, davanti alle colleghe di lavoro con quattro colpi di pistola, poi si è dato alla fuga.

Poi ci spostiamo in Sardegna, dove un uomo di 67 anni ha ucciso la moglie a coltellate e poi ha chiamato i Carabinieri. (Informazione Oggi)

Su altri giornali

Sul posto sono intervenuti i carabinieri del comando provinciale di Vicenza ed è subito scattata la caccia all'assassino, che dopo il delitto è fuggito in auto facendo perdere le proprie tracce. Secondo quanto emerso, l'omicidia è l'ex convivente della donna, un 51enne italiano. (Il Giorno)

È successo stamattina a Noventa Vicentina, dove una donna è stata uccisa a colpi di arma da fuoco. Al momento, resta sconosciuto il movente del delitto (Il Quotidiano Italiano - Nazionale)

Una donna è stata uccisa questa mattina a colpi d’arma da fuoco a Noventa Vicentina. Autore del delitto un uomo, italiano, con il quale la vittima, di origini straniere, si trovava nel parcheggio di un’azienda. (ZMedia)

Non si conoscono ancora le cause di questo omicidio, ma richiama alla mente tutte le donne uccise da mariti o ex degli ultimi giorni Uccisa a colpi arma da fuoco nel Vicentino: le prime informazioni. Subito dopo il delitto a colpi di arma da fuoco, l’uomo è salito in alto ed fuggito facendo perdere le proprio tracce. (Thesocialpost.it)

Un’altra donna uccisa, un altro femminicidio. Dopo averla uccisa, l'uomo è fuggito in auto facendo perdere le tracce. VICENZA. (Il Mattino di Padova)

Autore del delitto un uomo italiano con il quale la vittima, di origini straniere, si trovava nel parcheggio di un'azienda. Non si conoscono al momento le motivazioni alla base del delitto (corriereadriatico.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr