Coronavirus, già a dicembre 2019 almeno 110 casi in Val Seriana

Coronavirus, già a dicembre 2019 almeno 110 casi in Val Seriana
la Repubblica la Repubblica (Interno)

Fino all'inizio del disastro (fine febbraio).

In Val Seriana i medici (soprattutto di base) un forte dubbio ce lo avevano.

A tal punto che a fine febbraio le farmacie non ne avevano più.

. L'inchiesta.

La notizia riportata su altre testate

Queste polmoniti sono state 18 a novembre, 40 a dicembre e 52 a gennaio. Sono stati 110 i pazienti con polmoniti di cui non si conosceva la causa ricoverati fra novembre e gennaio scorso all’ospedale di Alzano Lombardo, ora al centro dell’inchiesta della Procura di Bergamo sulla gestione dell’emergenza Covid. (Brescia Oggi)

Coronavirus, la curva che mostra a che punto è l'epidemia in Italia. A fornire i dati - su richiesta del consigliere regionale di Azione Niccolò Carretta - sono stati l’Ats Bergamo e Asst Bergamo Est. In tutto il 2019 256 contro le 196 dell’anno prima, un aumento di circa il 30%. (La Stampa)

La progressione mostra come le polmoniti con causa “sconosciuta” siano state 18 a novembre per poi passare alle 40 di dicembre, più del doppio. Numeri – pubblicati in anteprima da L’Eco di Bergamo – che retrodatano l’impennata di polmoniti “sconosciute” già allo scorso dicembre. (Il Fatto Quotidiano)

Dal confronto tra i ricoveri del 2019 e quelli del 2018 emerge inoltre che sono state "196 le polmoniti non riconosciute nel 2018, 256 tra gennaio e dicembre 2019". A riferirlo è 'L'Eco di Bergamo' riportando i dati resi pubblici dall'Ats Bergamo e Asst Bergamo Est su richiesta del consigliere regionale di Azione, Niccolò Carretta. (Adnkronos)

Nembro (Bergamo), 1 luglio 2020 - Prendono il via oggi i test sierologici a tappeto in media Valle Seriana, il territorio della Bergamasca più colpito dall’emergenza Covid-19, la zona dove, il 23 febbraio, è partito il contagio nella nostra provincia con i primi due pazienti risultati positivo al pronto soccorso dell’ospedale di Alzano Lombardo (IL GIORNO)

Di certo l’impennata di contagi impressiona: nel 2018 i casi sono stati 196 in tutto, l’anno dopo 256, il 30% in più. La crescita è netta: 18 malati a novembre, 40 a dicembre, altre 52 a gennaio. (Il Mattino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr