Matera, operaio di 53 anni muore dopo la caduta da un'impalcatura. I sindacati: "Condizioni drammatiche nei c…

Matera, operaio di 53 anni muore dopo la caduta da un'impalcatura. I sindacati: Condizioni drammatiche nei c…
La Repubblica INTERNO

Lo ha detto il sindaco della cittadina jonica lucana, Eugenio Lucio Stigliano, commentando la notizia della morte dell'operaio

"Qui a Nova Siri Ciro Pinto veniva da tutti chiamato 'mastro', a dimostrazione della sua esperienza come muratore".

In seguito a una caduta da un'impalcatura, un operaio di 53 anni è morto a Nova Siri (Matera).

L'incidente è avvenuto a poche ore dalla morte di un altro operaio a Lecce per una dinamica molto simile: in quel caso, però, la vittima aveva 72 anni. (La Repubblica)

Su altri media

Sul posto i carabinieri, che stanno ricostruendo le dinamiche dell'incidente e i sanitari del 118 L'uomo, del posto, stava eseguendo lavori di ristrutturazione sulla facciata di un edificio. (Tiscali Notizie)

È Giacomo Perotti la vittima del terzo incidente sul lavoro avvenuto in provincia di Verona nell'arco di 24 ore: martedì avevano perso la vita il 26enne Marco Accordini a Fumane e il 52enne Rossano Raimondi a Legnago, mentre mercoledì è stato il Comune di Brenzone il teatro dell'ennesima morte bianca. (VeronaSera)

“Rischiare la vita non può essere il prezzo del lavoro”, ha affermato in una nota il segretario generale della Cisl Basilicata Vincenzo Cavallo. Intanto, i familiari, accanto al dolore per la scomparsa del proprio caro, stanno vivendo anche l’angoscia di non conoscerne minimamente la causa (La Siritide)

Verona, terzo morto sul lavoro in 24 ore: artigiano precipita da un muretto

1 minuto per la lettura. NOVA SIRI (MATERA) – Un uomo di 53 anni, Ciro Pinto, è morto stamane a Nova Siri scalo, cadendo dall’impalcatura del cantiere per cui lavorava. Sul posto per gli accertamenti, ci sono i carabinieri della Compagnia di Policoro, l’Ispettorato del lavoro e la Polstato (Quotidiano del Sud)

Incidenti sul lavoro: 4 morti in poche ore. L’incidente mortale sul lavoro che si è verificato questa mattina nel Materano non è altro che l’ennesimo registrato nel giro di poche ore. A Lecce un operaio è morto in modalità simili a quello di Nova Siri, precipitando da un’impalcatura a 5 metri di altezza durante dei lavori di ristrutturazione. (Virgilio Notizie)

Giacomo Perotti, 65enne molto conosciuto in zona proprio per la sua attività di una vita sugli edifici antichi e sul patrimonio storico e paesaggistico di Brenzone, pare che stesse lavorando su un muretto di contenimento, quando, per cause e dinamica in corso di accertamento, sarebbe precipitato nel vaio sottostante da un’altezza di circa 5 metri morendo sul colpo Terza vittima sul lavoro in 24 ore, nel Veronese. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr