Via le mascherine all'aperto, si attende il via libera

Telefriuli INTERNO

Una decisione dovrebbe essere presa in settimana

E’ attesa a breve, forse già in giornata, la decisione del Comitato tecnico scientifico sull’utilizzo della mascherina all’aperto.

A preoccupare è la circolazione della variante Delta, che ha riportato alla memoria l’incubo della scorsa estate, quando ci fu un picco di contagi.

Ci sono posizioni diverse all’interno del Governo, tra chi vorrebbe far ripartire il comparto il primo luglio e chi invece invita alla prudenza, in considerazione della variante Delta. (Telefriuli)

Se ne è parlato anche su altre testate

“Quindi sì: la mascherina all’aperto possiamo toglierla, soprattutto se siamo vaccinati. Nel frattempo l’ipotesi di togliere l’obbligo di mascherina all’aperto dai primi di luglio, tema caldo a Palazzo Chigi, si fa sempre più concreta: c’è addirittura chi parla di uno stop anticipato al 28 giugno. (Money.it)

È sulla base di dati confortanti che già in queste ore l'Alto Adige avvia per primo la sperimentazione sullo stop alla mascherina all'aperto, con un'ordinanza per il momento valida fino al 31 luglio Nell'Italia tutta in zona bianca dunque potrebbe non esserci più l'obbligo di indossare le mascherine all'aperto. (leggo.it)

Meno plausibile era la data del 1 luglio, scelta più come giorno simbolico come primo giorno del mese che per altro. A ore verrà comunicata la data dello stop all'obbligo delle mascherine anche all'aperto. (il Giornale)

Azzurri dunque al lavoro per preparare al meglio la sfida agli austriaci che, come caratteristiche, assomigliano molto alla Svizzera già incontrata nel girone. Gli azzurri si sono svegliati questa mattina nel loro ritiro di Coverciano con il nome dell’avversario che sabato sfideranno a Wembley. (Calcio In Pillole)

Potrà essere tolta alla fermata dell’autobus ma andrà rimessa una volta saliti a bordo e tenuta per tutto il tragitto Anche in Italia, come già accaduto in Francia, sta per decadere l’obbligo della mascherina all’aperto in luoghi non affollati. (Corriere TV)

Ora a segnare la data sul calendario dovrà essere il governo. I giorni favoriti potrebbero essere il 28 giugno, quando anche l'ultima regione gialla, la Val d'Aosta sarà bianca, o una settimana dopo, il 5 luglio. (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr