Solidarieta’ - Lavoratrice aggredita a Soverato, Princi: «Grazie per aver denunciato e scoperchiato una piaga sociale»

Solidarieta’ - Lavoratrice aggredita a Soverato, Princi: «Grazie per aver denunciato e scoperchiato una piaga sociale»
LaC news24 INTERNO

Oltre alla vicinanza tramite nota stampa ufficiale, il vicepresidente della Regione ha espresso la volontà di incontrare la giovane Beauty per esprimerle personalmente sostegno e solidarietà.

. . IntervistaRagazza aggredita a Soverato, tanta solidarietà e offerte di lavoro: «Non guardiamo solo al marcio». La replicaRagazza aggredita a Soverato, parla il titolare del lido: «Accuse infondate, pagata regolarmente». (LaC news24)

Su altri giornali

“Abbiamo l’obbligo morale di rispettare ogni essere umano in quanto persona!”. È quanto afferma il Vicepresidente della Giunta regionale, Giusi Princi, riguardo la vicenda di Beauty, lavoratrice di 25 anni aggredita dal suo datore di lavoro, titolare di un lido-ristorante di Soverato, dopo averle negato il compenso dovuto. (CatanzaroInforma)

Si sente una voce fuori campo che allarma riguardo a una diretta Instagram, allora l’uomo tenta di rompere il telefonino. Dopo l’accaduto la 25enne nigeriana si è recata ieri alla caserma dei Carabinieri di Soverato e ha riferito di essere stata aggredita fisicamente dal titolare dopo avere chiesto di essere retribuita per le ore di lavoro effettuate. (Luce)

(LaPresse) – “La mia ex dipendente era stata pagata la stessa mattina attraverso bonifico. Si omette che la ex dipendente ha abbandonato per diversi giorni il posto di lavoro per cui io ho retribuito in maniera corretta le ore di lavoro”. (LAPRESSE)

Soverato, picchiata dal datore di lavoro perché chiedeva di essere pagata

Le offerte di lavoro. Dopo l'aggressione subita, Beauty ha già ricevuto diverse offerte di lavoro e attestati di sostegno e solidarietà Alla ragazza è stato inviato un bonifico di 200 euro quando era stato pattuito un compenso di 600 euro". (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Una squadra dei Vigili del Fuoco è intervenuta per prestare i primi soccorsi ai conducenti delle due vetture che hanno violentemente impattato, una Fiat 500 ed una Nissan Qashqai. – Incidente stradale questa mattina poco dopo le 8:00 su via Ferdinando Galiani, nel quartiere Siano di Catanzaro. (Quotidiano online)

Il suo legale Filomena Pedullà, che ha accompagnato Beauty dai carabinieri, spiega che “niente può giustificare la violenza, soprattutto nei confronti di una donna. I titolari degli stabilimenti balneari non possono pensare di recuperare in tre mesi il mancato lavoro di un anno. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr