Stati Uniti, la Fed offre dollari alle banche centrali estere

Corriere della Sera Corriere della Sera (Economia)

Gli istituti stranieri potranno scambiare «temporaneamente» i loro buoni del Tesoro Usa con dollari.

Non solo direttamente sulla piazza Usa, ma in tutto il mondo.

La Federal Reserve immette nuovi dollari sul mercato.

Se ne è parlato anche su altre testate

BCE: i dettagli del PEPP. Cade in primo luogo il limite iniziale di 750 miliardi per gli interventi del nuovo QE pandemico. La BCE è pronta a combattere gli effetti recessivi del Coronavirus con una mossa senza precedenti. (Investire.biz)

Farebbe ricadere il rischio, implicito nell’azione di politica economica perseguita, sull’unico soggetto che sarebbe realmente in grado di assorbirlo senza sostanziali danni. La corsa anti-default dagli USA all’Europa La crisi di liquidità colpisce molti settori. (Valori.it)

La Fed ha appena annunziato che si è dotata di un altro strumento: acquisteranno titoli di stato Usa dei portafogli delle altre banche centrali in cambio di dollari. (L'AntiDiplomatico)

Il nuovo programma non si rivolgerà soltanto alle banche centrali estere, ma verrà esteso anche alle istituzioni finanziarie internazionali con conti presso la Fed di New York. Per sintetizzare, con la novità introdotta dalla Fed non ci sarà una mera offerta di soldi alle altre banche centrali mondiali. (Money.it)

L'oro, come asset difensivo, appare debole pur restando poco sopra area 1.600 dollari Il Crossover quota in area 575pb, al di sotto dei valori di stamattina e in aumento di circa 10pb rispetto a venerdì. (Il Messaggero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.