“Medici e sanitari italiani hanno rinunciato al proprio turno per venire in Serbia e scegliere il vaccino”

“Medici e sanitari italiani hanno rinunciato al proprio turno per venire in Serbia e scegliere il vaccino”
Leggilo.org INTERNO

Nei giorni scorsi la Serbia ha annunciato la somministrazione del vaccino anti-Covid ai turisti che la scelgano come meta per le vacanze: un’iniziativa che sta già richiamando l’attenzione di migliaia di persone nel nostro Paese.

E’ evidente che il boom di rischieste si è avuto soltanto in questi giorni, quando è stata diffusa la notizia della somministrazione del vaccino anti-Covid.

E così è venuta l’idea di ottenere, dalla vaccinazione per turisti, un ritorno in termini economici e di immagine a livello internazionale. (Leggilo.org)

Su altri giornali

Milano, 8 apr. (LaPresse) – “L’ultimo aggiornamento di questa mattina certifica che la Lombardia ha somministrato 1.877.416 dosi, quindi entro la fine della settimana supereremo sicuramente i 2 milioni di inoculazioni. (LaPresse)

Proseguono le vaccinazioni dei fragili: è in corso la vaccinazione dei pazienti oncologici nel punto Dea del Fazzi di Lecce e nell'Ospedale di Gallipoli. Prosegue anche la vaccinazione dei pazienti oncologici in cura presso le strutture dell'ASL Taranto (BarlettaViva)

Perciò, i giovani medici che nel frattempo si sono inseriti nelle liste hanno ad oggi la possibilità di assorbire gli assistiti di coloro che abbiano cessato la loro attività. In ogni caso, sarà comunque sempre garantita a tutti la possibilità del cambio di medico nelle modalità ordinarie» (TrevisoToday)

Covid. In Romagna medici di medicina generale operativi per somministrare i vaccini a conviventi/ caregiver di disabili gravi

Le liste vengono comunicate direttamente dalla Asl al referente la sera prima, intorno alle ore ventuno Dopo i momenti di tensione registratisi alla sede vaccinale di Mugnano del Cardinale nella mattinata di martedì, interviene il dott. (Mandamento Notizie)

In campo 180 dottori, le dosi verranno somministrate ai pazienti impossibilitati a raggiungere i centri di vaccinazione. Il programma dell’Agenzia di Tutela della Salute prevede che il 21 aprile i medici di medicina generale ritirino altri vaccini e che si aggiungano altri 40 medici circa a quelli già operativi (quindi alla fine saranno 3. (L'Eco di Bergamo)

Nella giornata di Pasqua sono state somministrate in Ausl Romagna 3858 dosi complessive. Oltre alle vaccinazioni al personale scolastico che al 1°aprile ammontavano complessivamente a 15.635 ( fuori provincia 728; 5.400 Ravenna; 2584 Forlì; 2867 Cesena e 4056 a Rimini) i medici di Medicina Generale saranno operativi anche per somministrare i vaccini ai conviventi /caregiver delle persone disabili gravi. (ravennanotizie.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr