Freddato sulla porta di casa, c’è un fermo Braccato il secondo uomo. "Ha sparato lui"

Freddato sulla porta di casa, c’è un fermo Braccato il secondo uomo. Ha sparato lui
La Nazione SALUTE

Il fermato, invece, ha detto di essere estraneo a tutta la vicenda e di aver solo accompagnato Marrucci a casa di Avvisato

Ha le ore contate Stefano Marrucci, 55 anni di Agliana, residente da tempo a Firenze, latitante, braccato dai carabinieri del comando di Prato da mercoledì sera.

Secondo quanto ricostruito fino a ora dai carabinieri, i due si sono presentati poco dopo le 15,30.

E’ stato lui – secondo la ricostruzione degli investigatori – a sparare a Gianni Avvisato, 38 anni, sulla porta della sua abitazione in via Boccaccio a Comeana, tranquilla frazione residenziale di Carmignano (La Nazione)

Ne parlano anche altri giornali

Mentre i carabinieri stanno dando la caccia ai due killer, si cerca di capire anche il movente dell'omicidio Secondo le testimonianze raccolte dai carabinieri tra i vicini di casa, la vittima avrebbe litigato in strada con due uomini e poi si sarebbe udito uno sparo. (La Stampa)

– I carabinieri stanno cercando il presunto killer di Gianni Avvisato, il personal trainer colpito a morte mercoledì 24 novembre a Comeana. Marrucci nel 2012 era stato indagato dalla procura di Firenze per rapina insieme al padre della vittima di Comeana, ma entrambi erano poi stati scagionati (Firenze Post)

Stamane, nel corso dell'interrogatorio di garanzia, l'imbianchino trentacinquenne fermato 12 ore dopo l'omicidio si è avvalso della facoltà di non rispondere. È accusato di concorso in omicidio con il ricercato. (La Nazione)

Un braccialetto può raccontare il delitto

Interrogato alla presenza dei suoi difensori, gli avvocati Mattia Alfano e Massimo Nistri, avrebbe confermato di aver partecipato alla lite sfociata poi nel delitto, ma affermando che non sarebbe stato lui a sparare. (Firenze Post)

E' ricercato in tutta Italia. I carabinieri stanno dando la caccia a un pregiudicato pratese che già negli anni '80 aveva commesso un omicidio. Domani, sabato 27 novembre, il trentanovenne, attualmente rinchiuso nel carcere della Dogaia, comparirà davanti al giudice delle indagini preliminari per la convalida dell'arresto. (notiziediprato.it)

Diversamente, se il pluripregiudicato aveva programmato l’agguato e il conseguente allontanamento, oggi potrebbe essere anche molto lontano di Stefano Brogioni FIRENZE Un braccialetto potrebbe raccontare cos’è successo in via Boccaccio a Comeana, quando, mercoledì scorso, è stato ucciso da un colpo di calibro 9 il barman e personal trainer Gianni Avvisato. (La Nazione)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr