Scontri nel lodigiano tra i lavoratori della logistica | Notizie Milano

Cityrumors Milano INTERNO

Notte di scontri tra lavoratori in sciopero a Tavazzano con Villavesco, in provincia di Lodi.

Il bilancio degli scontri, all’arrivo del 118, è stato comunque pesante con nove persone ferite per una delle quali si è reso necessario il ricovero al Policlinico di Pavia in seguito a un trauma facciale grave

Secondo le prime ricostruzioni, un gruppo di lavoratori licenziati dalla ditta di logistica Fed Ex Tnt di Piacenza è confluito nel lodigiano dove era in corso un altro presidio di lavoratori. (Cityrumors Milano)

Se ne è parlato anche su altre testate

Secondo le forze dell'ordine, presenti sul posto durante gli scontri, a fronteggiarsi sarebbero stati i dipendenti dell'azienda Fedex di Piacenza e alcuni dipendenti licenziati da tempo che stavano facendo un presidio di protesta. (Prima Lodi)

Nove persone contuse. cronaca. Momenti di altissima tensione all'esterno dello stabilimento della Fedex-Tnt di Tavazzano. (TG La7)

La CUB (Confederazione Unitaria di Base) esprime massima solidarietà ai lavoratori della Logistica Fedex, rimasti feriti dopo la brutale aggressione della scorsa notte a Tavazzano, nel lodigiano: “Si è trattato di un attacco feroce, realizzato da bodyguard travestiti da operai – denuncia Marcelo AMENDOLA, Segretario Nazionale CUB – un’aggressione avvenuta davanti all’immobilismo delle forze dell’ordine. (gazzettadimilano.it)

Violenti scontri, stanotte, in una logistica di via Orecchia, a Tavazzano con Villavesco, nel Lodigiano, nel corso di un presidio organizzato da lavoratori licenziati da un’altra ditta di logistica di Piacenza (gazzettadimilano.it)

Guarda tutti i video. Milano, maxi-rissa alle colonne di San Lorenzo: spunta il machete | video Un nuovo video della maxi-rissa avvenuta a Milano, in zona colonne di . Milano, maxi-rissa a colpi di sedie e bottiglie | video Sono decine i giovani coinvolti nell'ennesima maxi-rissa avvenuta nel centro di Milano, (Panorama)

Secondo i lavoratori che avevano aderito al presidio si tratterebbe di guardie private mandate "dal padrone", non di dipendenti Le due fazioni, la cui natura è ancora da chiarirsi, si sarebbero colpite con sassi e bastoni derivati dai bancali del trasporto. (Prima Pavia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr