Chi possiede queste 100 Lire diventa ricco: ecco quali

Social Periodico ECONOMIA

L’esemplare più raro e prezioso risulta essere la quasi introvabile versione del 1954, riconoscibile oltre che per l’anno di coniatura, anche per la scritta in piccolo Prova visibile sul lato destro della dea romana.

Non essendo monete sviluppate per la circolazione sono molto ambite, al punto che una di queste può valere fino a 3000 euro

Le monete rappresentano anche in maniera piuttosto evidente il retaggio culturale e storico del passato e del presente, e alcune monete come le 100 lire risultano essere emissioni di grande fascino ancora oggi. (Social Periodico)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Tutte le versioni della 100 lire hanno avuto corso legale fino al 1° marzo 2002. Fino a 3000 euro se trovi queste 100 Lire: . La moneta è stata prodotta ininterrottamente dal 1955 al 1989 fino a quando fu sostituita dalla versione piccola, mai realmente apprezzata dai cittadini, e dalla versione Italia turrita. (Tech Cave)

La 5 lire Delfino più rara resta tuttavia quella del 1956, anno in cui ne sono state prodotte solo 400.000, un numero molto inferiore alle annate precedenti e successive. La lira, che ha avuto una “carriera” durata quasi due secoli, è letteralmente piena di emissioni molto riconoscibili: basti pensare ad emissioni come la 50 lire e la 100 lire, che sono state utilizzate per svariate decadi ma anche le 10 e le 5 lire, un tempo emissioni estremamente diffuse e popolari. (Social Periodico)

Se una Olivo del 1950 arriva a valere al massimo 40-50 euro se in condizioni Fior di Conio, una del 1947 perfettamente conservata supera i 4000 euro, valore che si dimezza per monete “solo” in ottimo stato. (Tech Cave)

Le prime 50 lire repubblicane furono create dal 1954 fino al 1989, anche se sono state utilizzate fino alla dismissione della lira, nel 2002. Si tratta di un esemplare rarissimo, neanche quantificato numericamente, un eventuale ritrovamento potrebbe far guadagnare una piccola fortuna: circa vent’anni fa una di queste monete fu venduta all’asta per l’equivalente di quasi 25mila euro! (Social Periodico)

Si tratta della variante Caravelle, così chiamata per la raffigurazione delle tre imbarcazioni rinascimentali ben visibili su uno dei lati, mentre su quello opposto vi è un busto di una donna contornato 21 stemmi differenti che si riferiscono ad altrettante città italiane. (Social Periodico)

Quindi, altro che Vulcano, sono queste le 50 lire che potrebbero farci guadagnare veramente una valanga di soldi. Questa moneta da 50 lire, realizzata in oro 900, con un diametro di 28 mm ed un peso di 16,13 g, è molto ricercata dai collezionisti. (Proiezioni di Borsa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr