Le Regioni al governo: «Super green pass solo ai vaccinati per mettere in sicurezza il Paese»

Corriere della Sera INTERNO

Alle 18 di oggi, lunedì 22 novembre, i ministri Gelmini e Speranza e il sottosegretario Garofoli vedranno il presidente Fedriga e gli altri governatori.

Il giorno dell’«incontro urgente» che le Regioni hanno chiesto al governo è arrivato.

di Monica Guerzoni e Fiorenza Sarzanini. Oggi alle 18 incontro con il sottosegretario Roberto Garofoli.

Il nuovo decreto. È la settimana decisiva per il nuovo decreto che dovrà dare il via al «super green pass», il certificato verde che consentirà solo ai vaccinati e ai guariti di frequentare i luoghi a maggior rischio di contagio: bar, ristoranti, teatri, cinema, stadi, palestre, piscine. (Corriere della Sera)

Se ne è parlato anche su altre testate

In vista delle vacanze natalizie il governo è pronto a imporre il super green pass ai clienti degli alberghi, turisti stranieri compresi. Durata del green pass, terza dose e obbligo vaccinale. La validità del green pass dovrebbe scendere da 12 a 9 mesi ma la parola definitiva dovrà darla il Cts, convocato oggi alle 13 (Il Primato Nazionale)

Alessio D’Amato, “verso il mezzo milione di dosi di richiamo, pari a 10% popolazione. Già allineati con i 150 giorni, auspico presto senza limiti di eta”. “Nel Lazio sono state già somministrate 490 mila dosi di richiamo, pari al 10% della popolazione e da oggi è già possibile prenotare applicando la nuova circolare ministeriale dei 150 giorni. (SenzaBarcode)

A dicembre disponibili oltre 300 mila slot per la prenotazione e a gennaio oltre 500 mila. Al momento sono disponibili per il mese di dicembre oltre 300 mila slot per la prenotazione del vaccino e oltre 500 mila per il mese di gennaio”. (TG24.info)

Nel Lazio da questa mattina è già possibile prenotare il vaccino in applicazione della nuova circolare ministeriale dei 150 giorni. (http://www.expartibus.it/)

Nella pagina successiva potrete leggere l’ultimo bollettino diramato dalla Protezione Civile. Covid-19, aumentano i contagi in Italia. In Italia da alcune settimane si sta registrando un incremento graduale, ma significativo del numero dei contagi che si sta traducendo in un aumento del numero dei ricoveri in ospedale e nei reparti di terapia intensiva. (Centro Meteo Italiano)

E siccome l’input che arriva da Roma è di procedere con celerità ai richiami in vista del Natale, non è escluso che l’Azienda sanitaria locale comunichi a breve nuove modalità per ottenere la terza inoculazione del vaccino anti Covid visto anche quanto accaduto ieri al centro vaccinale di Avellino: le immagini parlano chiaro, caos e assembramenti, “si cambi passo, è la peggiore pubblicità possibile la vaccino” – ha scritto in una nota vice commissario provinciale di Fratelli d’Italia Giovanni D’Ercole. (Irpinia TV)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr