Ubs lima il prezzo obiettivo su Enel, ma è positiva nel lungo termine

Milano Finanza ECONOMIA

Secondo gli analisti di Ubs, è possibile che la multinazionale scelga di ridurre gli obiettivi del piano in occasione del capital market day di novembre.

Gli eventi macroeconomici e l'ultima politica di clawback spagnola hanno dato filo da torcere a Enel.

Nonostante ciò, gli esperti prevedono che il business globale di energia pulita di alta qualità cresca da qui ai prossimi due anni.

Certo, ci sono incertezze a breve termine, ma per noi sembra difficile ignorare le quote a livelli così attraenti", conclude Ubs

Secondo Ubs è probabile anche che la società energetica trovi alcuni modi per controbilanciare gli effetti negativi derivanti dalla questione spagnola, che le potrebbero dare un ulteriore vantaggio. (Milano Finanza)

Ne parlano anche altri giornali

Secondo Ubs finora l’anno è stato difficile per il fornitore di energia elettrica italiano, ma all’attuale livello di prezzo, spiega la banca d’affari, il titolo difficilmente può essere ignorato. Pertanto gli analisti di Ubs hanno solo limato il target price sulle azioni Enel da 9,50 a 9,25 euro, confermando il rating buy. (Finanza Report)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr