Facevano prostituire donne straniere, 9 arresti a Catania

Facevano prostituire donne straniere, 9 arresti a Catania
Josè Trovato INTERNO

Quest’ultima è stata individuata presso l’abitazione del promotore del sodalizio, e, dopo averla escussa, con la collaborazione di un ente anti-tratta, è stata collocata in una struttura protetta per vittime di tratta.

Un altra persona, di origine bulgara, indagato per i medesimi reati e destinatario della misura cautelare in carcere, risulta al momento irreperibile ed è attivamente ricercato

joint ubicate nei pressi di un bar nella zona della locale stazione ferroviaria, dove le denuncianti erano solite prostituirsi. (Josè Trovato)

Ne parlano anche altre testate

Nei loro confronti sono stati eseguiti un fermo emesso dalla Dda della Procura e un’ordinanza di custodia cautelare del Gip. Quattro bulgari sono stati condotti in carcere e quattro italiani agli arresti domiciliari. (Il Fatto Quotidiano)

Secondo quando ha raccontato la vittima, i suoi aguzzini la costringevano a vendersi e anche a fare lavori domestici, persino durante la notte Le donne erano costrette a prostituirsi parecchie ore ogni giorno (dalle 19 fino alle 4.30), anche durante le restrizioni imposte dalla pandemia e con ogni condizione meteo. (Giornale di Sicilia)

Clicca Qui per il video. I destinati dei provvedimenti restrittivi sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di tratta di persone, riduzione in schiavitù, nonché di associazione per delinquere finalizzata allo sfruttamento della prostituzione, aggravati, tra l’altro, dalla transnazionalità. (Sicilia News)

A Catania prostitute come spazzatura

“Sono solo spazzatura”, decine di donne seviziate e ridotte in schiavitù: 9 arresti a Catania L’operazione denominata non a caso “Bokluk”, il termine spazzatura in bulgaro, come gli indagati si rivolgevano alle donne che riducevano in schiavitù, ha portato alla luce uno scenario da incubo con donne vendute e comprate per seimila euro, private di ogni libertà e dei documenti e costrette a vivere in condizioni drammatiche, in abitazioni fatiscenti, con scarso cibo e costrette a prostituirsi. (Fanpage.it)

Gli accertamenti dei poliziotti della sezione Criminalità straniera e Prostituzione. Polizia di Catania sgomina banda che reclutava giovani donne in Bulgaria. CATANIA. (Alqamah)

E’ stata individuata dalla squadra mobile in casa del promotore del sodalizio, Emil Milanov, 49 anni, che è tra gli otto arrestati. Nei loro confronti sono stati eseguiti un fermo emesso dalla Dda della Procura e un’ordinanza di custodia cautelare del gip. (lasiciliaweb | Notizie di Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr