Lombardia gialla, Fontana: "Malati di (o con) covid?"

Rete55 INTERNO

“Non possiamo più mettere sullo stesso piano chi finisce in ospedale a causa del covid e chi ha bisogno di cure per tutt’altro motivo, ma nel contempo risulta positivo”

Nello stesso tempo, però, il numero uno della Regione invoca un cambio di rotta nell’analisi dei dati sulla pandemia.

Lombardia gialla, Fontana: “Malati di (o con) covid?”. La Lombardia resta gialla e il governatore Attilio Fontana tira un sospiro di sollievo. (Rete55)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Lo ha annunciato il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, nel giorno in cui si riunisce la cabina di regia di Ministero e Iss per monitorare i dati settimanali dell’andamento epidemiologico del Covid-19. (Mantovauno.it)

Advertisement Advertisement. Rimangono in vigore, per un altro paio di giorni come deciso in precedenza, le misure della zona arancione fissate nell’ordinanza n. (Corriere di Lamezia)

È evidente che esiste una differenza tra chi entra in ospedale per una patologia che dipende dal Covid e chi entra per un’altra patologia, magari perché ha subito un incidente stradale e, sottoposto al tampone pre-ricovero, risulta positivo. (MyValley.it)

“Sappiamo che a breve si riunirà il Cts nazionale per esaminare la proposta – ha concluso Fontana – e attendiamo di sapere cosa deciderà” Lombardia resta in zona gialla. “Uno dei tre parametri previsti per il passaggio di zona (quello delle terapie intensive, ndr) è ancora sotto la soglia di allarme. (MilanoBIZ)

ZONA ARANCIONE: COSA CAMBIA PER MOBILITÀ E SPOSTAMENTI. Ufficialmente in zona arancione sono permessi gli spostamenti solo all’interno del proprio Comune, o al massimo da un Comune con al massimo 5.000 abitanti verso un altro situato entro 30 km, ad esclusione dei capoluoghi di provincia (SicurAUTO.it)

La Campania, nei dati di oggi, è al 25,8% per le aree mediche e 10,6% per le terapie intensive In zona bianca invece: Basilicata, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Umbria. (Salernonotizie.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr