“Astrazeneca va vietato ai più giovani”. L’appello di 24 medici: “Rischi superano benefici”

“Astrazeneca va vietato ai più giovani”. L’appello di 24 medici: “Rischi superano benefici”
Il Primato Nazionale SALUTE

I rischi superano i benefici“, è l’allarme lanciato in una lettera pubblica, in cui i medici definiscono “sconcertante” la “scelta del governo e delle agenzie regolatorie” di “sconsigliare Astrazeneca sotto i 60 anni e poi di lasciarlo somministrare ai 18enni“.

Roma, 8 giu – “Il vaccino Astrazeneca va vietato ai più giovani“: l’appello di 24 medici vaccinatori di Genova contro gli open day e la somministrazione agli under 40 soprattutto se donne. (Il Primato Nazionale)

La notizia riportata su altre testate

Il vaccino anti-Covid a vettore virale come quello AstraZeneca o J&J ha fatto registrate 6 casi per milione di vaccinati». Il ministero "raccomanda" l'uso ad alcune categorie ma intanto le Regioni per smaltire le dosi fanno gli Open Day. (TrentoToday)

Lo scorso 8 aprile, il Ministero della Salute raccomandava infatti “un uso preferenziale nelle persone con più di 60 anni”. “Conforta apprendere che, di fronte a un ragionevole dubbio, almeno ora i giovani e le loro famiglie si interrogano e frenano: ieri sono infatti arrivate oltre 600 disdette per il vaccino Astrazeneca (Città della Spezia)

Anticipati i richiami delle vaccinazioni anti-Covid19 con il siero Astrazeneca per gli over 70 anni a Napoli. Gli Sms dell’Asl per anticipare le convocazioni dei richiami sono partite questa mattina, creando anche un po’ di sorpresa tra i destinatari per quanto riguarda gli hub vaccinali. (Fanpage.it)

Irene aveva scelto AstraZeneca per anticiparsi

Perché allora in Liguria abbiamo consentito che agli Open Day aderissero indiscriminatamente i giovani, senza mettere dei paletti? “Come recentemente spiegato anche da un gruppo di 24 medici genovesi, Astrazeneca ha un punto debole assente nei vaccini a Rna: può causare trombosi venosa associata a diminuzione delle piastrine. (Levante News)

A comunicare il dato è il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, che ha comunque confermato che la politica sanitaria della regione - e cioè le modalità di utilizzo delle varie tipologie di vaccino - «non cambia». (GenovaToday)

E’ stata sottoposta a due interventi chiurgici ed è ricoverata in prognosi riservata, in coma farmacologico, nella rianimazione neurochirugica dell’ospedale di Cisanello. Irene lo scorso 26 maggio si era presentata volontariamente al Campo di Marte per approfittare dell’open day dell’Asl con il vaccino AstraZeneca (LA NAZIONE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr