Assalto alla Cgil e alle Forze dell'Ordine a Roma: "Chi ha compiuto azioni violente deve pagare"

Assalto alla Cgil e alle Forze dell'Ordine a Roma: Chi ha compiuto azioni violente deve pagare
Vasto Web INTERNO

Non c’è spazio, oggi come non mai, per proteste incivili e brutali che, oltre a compromettere la dialettica democratica, non possono essere da nessuno in alcun modo giustificate”.

“A titolo personale e in nome del partito che rappresento condanno convintamente l’assalto alla sede della Cgil e le aggressioni contro le forze dell’Ordine ad opera di malviventi che devono pagare per le gravi azioni compiute. (Vasto Web)

Su altre fonti

cronaca. Il Presidente del Consiglio stamani nella sede del sindacato assaltata sabato scorso da un gruppo di estremisti di destra durante la manifestazione contro il Green Pass. di Redazione Online. Il presidente del Consiglio Mario Draghi si recherà stamattina nella sede della Cgil nazionale a Roma, in solidarietà con il sindacato e contro le violenze di sabato scorso durante la manifestazione contro il Green pass. (TG La7)

Lì alle spalle delle Mura Aureliane in quella striscia di asfalto tra il palazzone color salmone, che dalla Liberazione ospita gli uffici della Cgil nazionale, e il sottopassaggio che porta al Muro Torto, a un passo da Villa Borghese. (La Repubblica)

Già nella giornata di sabato, il premier aveva condannato fermamente l’assalto alla Cgil, parlando di una «intimidazione inaccettabile»: «I sindacati sono un presidio fondamentale di democrazia e dei diritti dei lavoratori. (Open)

Assalto alla sede Cgil a Roma, denunciato dalla Questura anche un veronese

Aveva documentato con foto e video, sul proprio profilo Facebook, le tappe della giornata. Compreso l’assalto alla sede della Cgil, commentando: "Si sfonda". (ModenaToday)

Qualunque sia la provenienza. “Ferma la nostra condanna – spiegano in una nota – per gli atti di violenza. (Rete8)

38 gli appartenenti alle forze dell’ordine rimasti feriti durante gli scontri che sono stati registrati nella giornata di sabato. La posizione di questi individui è al vaglio della Procura della Repubblica di Roma: sei sono finiti in manette in fragranza e gli altri sei, fra i quali gli esponenti di Forza Nuova, nella notte successiva con arresto differito. (VeronaSera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr