Secondo Sileri con metà italiani vaccinati covid diremo addio a tamponi e certificati

Secondo Sileri con metà italiani vaccinati covid diremo addio a tamponi e certificati
Fanpage.it INTERNO

Ma tra persone che si conoscono e sono tutte vaccinate no, non vedo perché io non potrei invitare a casa 15 vaccinati tutti insieme".

Con la metà degli italiani vaccinati contro il covid-19 diremo addio a tamponi e certificati, ne è sicuro il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, secondo il quale con l’avanzamento della campagna vaccinale si tornerà gradualmente alla normalità con l’addio alle mascherine ma soprattutto senza dover chiedere ogni volta tamponi e certificati per partecipare a eventi o per viaggiare e imporre la quarantena in caso di possibile contatto con positivo. (Fanpage.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

Sul tema ristoranti Sileri conferma che «in zona bianca si potrà mangiare all’aperto senza limitazioni di posti, al chiuso massimo in 6. È la linea del sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri intervenuto oggi a Domenica In su Raiuno. (Il Fatto Vesuviano)

"In itinere se tu incontri tutte persone vaccinate, con prima e seconda dose, non vedo perché debba essere chiesto un tampone o perché - aggiunge Sileri - debba essere tenuta ancora la mascherina. Credo che sia prevalentemente una diffidenza per i vaccini a loro consigliati che sono Johnson&Johnson e AstraZeneca" afferma Sileri (Adnkronos)

E’ questo, in sintesi, quello che ha chiesto la Procura generale della Cassazione, guidata da Giovanni Salvi, alle Sezioni Unite civili della Suprema Corte, nell’udienza svoltasi nell’Aula magna del ‘Palazzaccio’. (Quotidiano online)

"Nessun divieto per chi è vaccinato: si può tornare a vivere come prima"

E’ previsto martedì prossimo alle 19 al ministero della Salute un incontro sul tema della riapertura in sicurezza delle discoteche Dovremmo arrivare a un punto quanto prima in cui si può anche ballare se si è muniti di green pass. (Gazzetta di Parma)

Sileri sulle restrizioni dei vaccinati: la questione no vax. Sileri si è infine espresso sugli italiani che non si sono ancora protetti, tra cui tre milioni di over 60 Quanto alla mascherina, “all’aperto dovremmo riuscire a eliminare l’obbligo per metà luglio perché avremo raggiunto oltre la metà dei vaccinati con ciclo pieno e le probabilità d’incontrare soggetti non immunizzati saranno sempre più ridotte“. (Notizie.it )

Poi, come si sta suggerendo a livello europeo, si dovrebbe alzare a 6 anni l'età sotto la quale il tampone non viene richiesto" "Per gli immunizzati le regole dovranno cambiare - spiega Sileri in un'intervista a La Stampa -, certe limitazioni non saranno più necessarie". (Today.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr