Vacanza da incubo a Bormio, cento giovani in ospedale

Vacanza da incubo a Bormio, cento giovani in ospedale
La Sicilia INTERNO

Forse la causa degli improvvisi malori può essere legata a un forte sbalzo termico dopo violenti temporali nella zona"

Vacanza da incubo, sulle montagne di Bormio (Sondrio), per una comitiva di giovani provenienti da un oratorio di Brescia.

L'Ats della Montagna, che si è subito attivata, ha escluso l'intossicazione alimentare, dal momento che i pasti erano cucinati dalle mamme dei ragazzi, che si occupavano anche della spesa. (La Sicilia)

Su altri media

Cento ragazzi stanno vivendo una vacanza da incubo. A tutti è stato somministrato un antibiotico, col timore che si trattasse legionella. (ilmessaggero.it)

In Val Masino, comitiva di Siena aggredita dalle zecche: soccorsi per febbre e eritemi. Febbre molto alta, tosse, vomito. di Barbara Gerosa. L’Ats della Montagna si è subito attivata effettuando i prelievi sull’acqua per verificare la presenza di legionella, ma per gli esiti bisognerà attendere ancora dieci giorni. (Corriere Milano)

Nel giro di pochissimo tempo praticamente tutto il gruppo è stato male. Cento ragazzini ed educatori di un oratorio di Brescia in gita a Bormio sono stati male accusando febbre e vomito. (News Prima)

Un centinaio di ragazzi accusa febbre e vomito, vacanza rovinata

Restano quindi ancora un mistero le cause del malessere di questi ragazzi al campo estivo Cronaca. Campo estivo: cento ragazzi finiscono in ospedale. di Redazione. 6 Agosto 2022. Campo estivo: cento ragazzi finiscono in ospedale. (il Caudino)

L'Ats della Montagna e quella di Brescia, che si sono subito attivate, hanno escluso l'intossicazione la legionella e l'intossicazione alimentare o un'epidemia di Covid. Bormio (Sondrio), 5 agosto 2022 - Un centinaio di persone provenienti da Brescia sono finite al pronto soccorso dopo un soggiorno a Bormio . (QUOTIDIANO NAZIONALE)

I ragazzi sono stati anche sottoposti al tampone, ma sono risultati tutti quanti negativi al Covid. Ipotesi legionella. I ragazzi sono stati poi portati al Pronto soccorso degli Spedali Civili di Brescia, dove è stato prescritto a tutti quanti un antibiotico ipotizzando che avessero contratto la legionella (Prima Brescia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr