Trieste nel caos, cosa succede se si blocca il porto italiano delle materie prime

Trieste nel caos, cosa succede se si blocca il porto italiano delle materie prime
Il Sole 24 ORE INTERNO

Ascolta la versione audio di questo articolo. 3' di lettura. «È in gioco il futuro del porto: turchi e danesi mi hanno già detto che si cercheranno altri scali, se quello di Trieste resta chiuso.

Negli ultimi anni, con D’Agostino alla guida appunto, ha trovato un ruolo di rinnovata importanza, in particolare, come scalo di collegamento tra il mediterraneo e la Mitteleuropa.

Ma strategici sono anche i collegamenti ferroviari che l’Adsp supporta con la controllata Adriafer, la società di manovre ferroviarie dello scalo

I traghetti turchi domani (15 ottobre) resteranno in rada, ma per quanto tempo?

Loading. (Il Sole 24 ORE)

La notizia riportata su altri media

Il presidente chiama a raccolta la maggioranza silenziosa e attacca Puzzer: «Se mi dimetterò la colpa sarà sua». TRIESTE Zeno D’Agostino continua a parlare di dimissioni, ma qualcosa sta cambiando nella percezione del presidente dell’Autorità portuale, che nella conferenza convocata giovedì parla del suo possibile addio, ma fa anche appello affinché «la maggioranza silenziosa dei portuali» faccia vedere da che parte sta dal 16 ottobre in poi (Il Piccolo)

Rilievi in corso da parte della polizia locale Un’auto, per cause in corso di accertamento da parte della polizia locale accorsa sul posto, si è cappottata. (triestecafe.it)

Trieste, i portuali no green pass confermano lo sciopero. Ecco cosa faranno

I lavoratori si troveranno alle 6 davanti al varco 4. Questo il programma: "Lo sciopero inizia da mezzanotte, noi ci troviamo alle 6 al varco 4 (Il Giorno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr