Repubblica Ceca: svolta a sorpresa, Babis è secondo

Corriere del Ticino ESTERI

Il premier populista ceco Andrej Babis perde anche il primato alle elezioni legislative: con il 98% delle schede scrutinate, il suo partito è arrivato secondo con il 27,39%.

Terza la coalizione dei Pirati, Sindaci e Indipendenti con il 15,4%

Alle spalle per un soffio della coalizione di centrodestra Spolu (Insieme), che ha ottenuto il 27,5%.

(Corriere del Ticino)

La notizia riportata su altri media

Il presidente 77enne, che svolge un ruolo importante nella nomina di qualsiasi futuro primo ministro, è stato portato in ambulanza all’ospedale militare centrale di Praga domenica poco dopo aver incontrato Babis. (La Tribuna Sammarinese)

I risultati quasi definitivi, con oltre il 99,9% delle sezioni scrutinate, danno l'alleanza di centrodestra Insieme al 27,78%, seguita da Ano, il partito di Babis, al 27,14%. Per la prima volta dal dopoguerra i comunisti non faranno parte del Parlamento ceco. (AGI - Agenzia Italia)

Soddisfazione è stata espressa da Petr Fiala, per il quale "queste elezioni sono una vittoria per una politica dignitosa e basata sui valori". Colpo di scena in Repubblica Ceca: a coronamento dello spoglio elettorale, il premier uscente Andrej Babis, miliardario e leader del partito conservatore, finisce al secondo posto col 27,3% per una manciata di voti. (Euronews Italiano)

I tre partiti conservatori hanno ottenuto decine di mandati in più rispetto alle precedenti elezioni. I conservatori hanno criticato gli alti deficit di bilancio degli ultimi anni, in parte causati dalla pandemia, e i conflitti d’interesse (Il Manifesto)

Comunisti invece fuori dal parlamento per la prima volta dal dopoguerra. Comunisti fuori dal parlamento per la prima volta dal dopoguerra. (Sky Tg24 )

ndrej Babis detto Babisconi, il premier-tycoon ceco coinvolto nei Pandora Papers, in indagini della Procura Ue per conflitto d´interessi e della polizia e magistratura ceche per frode fiscale, sequestro del figlio che voleva testimoniare contro di lui e altro, voleva restare incollato al potere come i suoi amici Orbán e Kacyzsnki, ma sta uscendo dalle elezioni politiche svoltesi oggi e ieri nella Repubblica ceca come il grande sconfitto politico (la Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr