Covid e viaggi: Ue propone nuove regole. Meno restrizioni e test per i bambini

Covid e viaggi: Ue propone nuove regole. Meno restrizioni e test per i bambini
QUOTIDIANO NAZIONALE INTERNO

"Proponiamo di accogliere nuovamente i visitatori vaccinati e quelli provenienti da Paesi con una buona situazione sanitaria", aggiunge.

Alleggerimento delle regole, ma con un "meccanismo di emergenza" pronto a entrare in azione "come contro-bilanciamento" per il parziale via libera ai viaggi non essenziale

In una nota dell'Esecutivo comunitario si specifica che le proposte di alleggerimento vengono fatte "tenendo conto dei progressi delle campagne di vaccinazione e degli sviluppi della situazione epidemiologica a livello mondiale". (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Proponiamo di accogliere nuovamente i visitatori vaccinati e quelli provenienti da Paesi con una buona situazione sanitaria. But if variants emerge we have to act fast: we propose an EU emergency brake mechanism. (Rai News)

Ad annunciarlo è stato il Premier Mario Draghi durante la conferenza stampa convocata a conclusione del G20 con i ministri del Turismo. A metà giugno sarà pronto il Green Pass europeo ma da metà maggio il governo introdurrà un pass nazionale. (La Lazio Siamo Noi)

Tre i gruppi in cui sono stati suddivisi i Paesi, considerando la preparazione tecnologica nell’emettere queste certificazioni. In Grecia i bar potranno tornare ad accogliere clienti, purché con tavoli all'aperto per un massimo di sei persone e nel rispetto delle misure di distanziamento sociale. (La Stampa)

Ue: "Abolire le restrizioni sui viaggi a chi è vaccinato, è ora di riavviare il turismo&qu

L’obiettivo della Ue è finalizzare la proposta «entro fine maggio» per poi fare in modo che entri in vigore a giugno. «Un meccanismo - spiega la Commissione Ue - che dovrebbe essere facilitato una volta che sarà divenuto operativo il “Digital green certificate”». (leggo.it)

Ma per bilanciare il rischio Bruxelles suggerisce anche di adottare un meccanismo di “freno d’emergenza”, che “permetterà agli Stati membri di agire rapidamente e in modo temporaneo per limitare i viaggi da Paesi a rischio per il tempo necessario” (LaVoce del popolo)

«Ciò riflette i più recenti pareri scientifici che dimostrano che la vaccinazione aiuta notevolmente a interrompere la catena di trasmissione». Gli Stati membri potrebbero estenderlo anche a coloro vaccinati con un vaccino approvato nell’elenco degli usi di emergenza dell’Oms. (Giornale di Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr