Gosens mette all'asta le sue maglie e scarpe per le vittime dell'alluvione in Germania

Sky Sport SPORT

Insieme a United Charity abbiamo creato un'asta dove sarà possibile acquistare le scarpe mie o dei miei compagni o una maglia usata della Germania o dell'Atalanta.

L'esterno dell'Atalanta e della nazionale tedesca ha messo all'asta alcuni prodotti da lui usati: si tratta di maglie e scarpe indossate anche a Euro 2020.

"Tutto l'intero devoluto sarà destinato alle famiglie colpite dall'alluvione". leggi anche. (Sky Sport)

Se ne è parlato anche su altre testate

Ad oggi si tratta solo di un'idea, perché la Juve ha ancora Alex Sandro in rosa e Robin Gosens costa tanto. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, oltre a Manuel Locatelli, primo e vero obiettivo di mercato della Juventus, Max Allegri sta studiando un altro potenziale acquisto. (ilBianconero)

Come raccontato da Calciomercato.com, i dirigenti della Juventus intanto continuano a tenere d'occhio il titolare dell'out nerazzurro Robin: l'interesse c'è ma la richiesta è ancora alta, difficilmente partirà a meno di 50 milioni di euro dato che non c'è necessità di fare cassa. (ilBianconero)

Ora abbiamo piani simili per la nostra fondazione. Ci sono anche un totale di quattro maglie che possono anche essere messe all'asta. (TUTTO mercato WEB)

Ci sono anche un totale di quattro maglie che possono anche essere messe all’asta. Sarei felice se tutti voi offriste e aiutaste ad aiutare gli altri” (BergamoNews.it)

Insieme a United Charity, abbiamo preparato un'asta in cui tutti hanno l'opportunità di fare un'offerta per un paio di scarpe nuove o usate da me o dai miei colleghi. Attraverso la Fondazione "Traumen lonht sich", 'Vale la pena sognare', il titolo della sua autobiografia, il calciatore nerazzurro della nazionale tedesca Robin Gosens ha aperto sul portale unitedcharity. (Rai Sport)

Leggi anche-> Alluvione in Germania, l’iniziativa del Bayern Monaco. Alluvione in Germania, il gesto di Robin Gosens. Il difensore della Dea ha reso noto i dettagli dell’iniziativa attraverso un post pubblicato su Instagram. (CalcioToday.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr