Stati Uniti: disoccupazione scende a sorpresa al 3,5% a luglio

Stati Uniti: disoccupazione scende a sorpresa al 3,5% a luglio
Finanza.com ECONOMIA

Abbiamo ricevuto la tua richiesta di iscrizione.

Se vuoi ricevere informazioni personalizzate compila anche i seguenti campi opzionali

Se è la prima volta che ti registri ai nostri servizi, conferma la tua iscrizione facendo clic sul link ricevuto via posta elettronica.

(Finanza.com)

Su altre fonti

Pertanto, hanno pensato molti investitori, la Fed dovrà aumentare i tassi d'interesse ancora più velocemente per raffreddare l'economia. Sul fronte societario Amazon ha annunciato l'acquisto di iRobot, il produttore del popolare aspirapolvere Roomba, per 1,7 miliardi di dollari in contanti (Milano Finanza)

Ma per meglio capire la situazione nel mercato del lavoro Usa, conviene dare un'occhiata all'Household Survey, cioè l'indagine condotta fra le famiglie dallo stesso Bls. Non a caso, da marzo a giugno gli Stati Uniti hanno perso 141mila posti di lavoro a tempo pieno, 78mila posti a tempo parziale, ma hanno visto crescere i 263mila unità i multiple jobholder (ilGiornale.it)

“Sia il totale degli occupati che il tasso dei senza lavoro sono tornati ai livelli pre-pandemici del febbraio 2020”, ha sottolineato il Dipartimento del Lavoro. Investitori hanno inoltre scommesso che, con una economia indebolita, la Fed possa in seguito avviare nuovi tagli di tassi già nel 2023 (Il Sole 24 ORE)

Dal Vangelo secondo la Fed, ecco per voi la moltiplicazione dei doppi posti di lavoro

Ascolta la versione audio dell'articolo. 3' di lettura. Le buone notizie non piacciono in questa fase agli investitori. La riprova è arrivata il 5 agosto alle 14.30, quando è stato pubblicato il dato sul mercato del lavoro negli Stati Uniti (Il Sole 24 ORE)

Il dato sugli occupati, più osservato del tasso di disoccupazione, è di gran lunga migliore delle attese del mercato che indicavano un aumento di 250 mila di posti di lavoro. Sono stati aggiunti 528 mila posti di lavoro nei settori non agricoli (non-farm payrolls), dopo che a giugno erano state create 398 mila buste paga (dato rivisto da 372 mila). (ilmessaggero.it)

Anzi, è l’intero trend occupazionale Usa e la sua narrativa a mostrare qualcosa di interrotto verso la fine del mese di marzo. E ancor meno leggibile come sintomo di un mercato del lavoro sano. (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr