Covid, "luce in fondo al tunnel" ma a una condizione: parla Mantovani

Virgilio Notizie SALUTE

Lo dice, riferendosi alla pandemia di Covid, il professor Alberto Mantovani, immunologo e presidente della fondazione Humanitas, al Corriere della Sera.

“I progressi nelle terapie Covid sono stati enormi“, ha spiegato Alberto Mantovani.

Non bisogna inoltre sottovalutare i rischi legati al long Covid e al suo effetto sugli organi

“Aiutare i Paesi più indietro, con progetti a medio e lungo termine non solo legati a Covid, non significa dover rinunciare a qualcosa. (Virgilio Notizie)

Se ne è parlato anche su altre testate

Aiutare i Paesi più indietro, con progetti a medio-lungo termine non solo legati a Covid-19, non significa dover rinunciare a qualcosa. Secondo Mantovani, in Italia serve "vaccinare tutta la popolazione, inclusi i guariti, dai 12 anni in su, individuare i positivi con l’attività di testing e tracciare i contatti". (Tiscali.it)

In Africa solo 4 persone su 100 hanno ricevuto il ciclo completo della vaccinazione. «Ma non basta: se il vaccino è la patente e i tamponi sono la cintura di sicurezza, serve comunque un guidatore prudente (Open)

E, "per essere tranquilli", serve "rendere sicuri i Paesi più poveri". In questa fase dell'emergenza pandemica "vediamo la luce in fondo al tunnel", ma "dovremo convivere con la pandemia" da Covid 19. (Adnkronos)

In Africa solo 4 persone su 100 hanno ricevuto il ciclo completo della vaccinazione. Per esempio la variante Mu si sta diffondendo in Perù, dove il 32% della popolazione è vaccinato con due dosi». (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr