UniCredit batte guidance 2021, 3,75 mld a soci in dividendi e buyback Da Reuters

Investing.com ECONOMIA

L'utile netto sottostante del trimestre è stato di 800 milioni, 600 milioni in più rispetto a un anno prima

Per il 2022 è confermata la guidance di un utile netto 'adjusted' sopra 3,3 miliardi, figura equivalente a 3,8 miliardi in termini di utile netto sottostante.

/Tony Gentile. MILANO (Reuters) -UniCredit batte la guidance con i risultati del 2021 e conferma l'impegno a una remunerazione "significativa" degli azionisti con la proposta di distribuzione di 3,75 miliardi tra dividendi e buyback. (Investing.com)

Su altri giornali

Si tratta, ha sottolineato l'a.d. UniCredit: cda propone cedola da 1,17 mld, buyback da 2,58 mld (RCO). Orcel: remunerazione 3,75 mld, la piu' alta nella storia (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 28 gen - Il cda di UniCredit ha deliberato la distribuzione ai soci di un dividendo cash da 1,17 miliardi, a cui si aggiungono riacquisti di azioni per 2,58 miliardi, per una remunerazione complessiva degli azionisti di 3,75 miliardi. (Il Sole 24 ORE)

Per il quarto trimestre, gli analisti di Bestinver pronosticano ricavi in rallentamento per 4 miliardi (-4%) e una perdita di 1,45 miliardi. Attesa per i conti di Unicredit, prima banca di Piazza Affari a dare in pasto agli investitori i conti del quarto trimestre 2021. (Finanzaonline.com)

E' stata proposta la distribuzione ordinaria agli azionisti per 3,75 miliardi di euro, il massimo storico, composta da dividendi in contanti per circa 1,17 miliardi e riacquisti di azioni per circa 2,58 miliardi, due temi che saranno presentata all'assemblea degli azionisti del prossimo 8 aprile. (Milano Finanza)

L’utile netto sottostante dell’intero anno è stato di 3,9 miliardi superando la guidance di 3,7 miliardi, ricavi totali a 18,0 miliardi e costi per 9,8 miliardi. In Italia, Germania, Europa Centrale e Orientale, UniCredit conta oltre 15 milioni di clienti e il Gruppo Allianz più di 30 milioni. (Startmag Web magazine)

Pur considerando la remunerazione agli azionisti, "il gruppo ha chiuso l'anno con un Cet 1 ratio pro-forma del 14,13%. Riguardo all'ipotesi Otkritie, il ceo ha spiegato che Unicredit avrebbe conferito la sua banca in Russia diventando azionista di riferimento di una banca più grande (Milano Finanza)

Infine le stime di Credit Suisse, che vedono per l’intero anno un utile netto adjusted di 3,9 miliardi. Per il quarto trimestre, gli analisti di Bestinver pronosticano ricavi in rallentamento per 4 miliardi (-4%) e una perdita di 1,45 miliardi, superiore al consensus. (Wall Street Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr