Sbloccati fondi MiSE per il Green new deal

Polimerica.it ECONOMIA

Il provvedimento stanzia 600 milioni di euro in forma di finanziamento agevolato a valere sulle risorse del Fondo rotativo per il sostegno alle imprese della Cassa depositi e prestiti, e ulteriori 150 milioni per contributi a fondo perduto, a valere sul Fondo crescita sostenibile.

Il Ministero per lo Sviluppo economico ha finalmente sbloccato 750 milioni di euro destinati al sostegno degli investimenti industriali finalizzati alla realizzazione di progetti di ricerca, sviluppo e innovazione per la transizione ecologica e circolare coerenti con gli ambiti di interventi del “Green new deal italiano”, misura introdotta con la Legge di bilancio 2020 e fino ad oggi rimasta congelata in mancanza del decreto attuativo. (Polimerica.it)

Ne parlano anche altri media

Agevolazioni finanziarie e contributi a fondo perduto a sostegno degli investimenti industriali finalizzati alla realizzazione di progetti di ricerca, sviluppo e innovazione per la transizione ecologica e circolare coerenti con gli ambiti di interventi del “Green new deal italiano”. (Qualenergia.it)

I progetti devono prevedere spese e costi ammissibili non inferiori a 3 milioni e non superiori a 40 milioni di euro, essere realizzati sul territorio nazionale, avere una durata non inferiore a 12 mesi e non superiore a 36 mesi ed essere avviati successivamente alla presentazione della domanda di agevolazioni al ministero dello Sviluppo economico (Italia Oggi)

Un successivo provvedimento ministeriale indicherà i termini e le modalità di presentazione delle domande delle imprese Potrai disiscriverti quando vorrai e non comunicheremo mai a nessuno il tuo indirizzo e-mail. (Fiscoetasse)

I finanziamenti a tasso agevolato, invece, copriranno una percentuale compresa tra il 50 e il 70% delle spese ammissibili e dovranno essere accompagnati da un finanziamento bancario destinato a coprire almeno il 10% delle spese. (Innovation Post)

MISE, 750 milioni green. Sul piatto sono messi nuovi 750 milioni di euro sul Fondo per la crescita sostenibile (FCS) e sul Fondo rotativo per il sostegno alle imprese e agli investimenti in ricerca (FRI). (Punto Informatico)

Per questo ho più volte sottolineato che la sostenibilità ambientale deve essere in equilibrio con quella economica e sociale. Da ministro dello Sviluppo economico mio dovere è tutelare il sistema delle imprese ad attraversare questa transizione in maniera costruttiva”, dichiara Giorgetti (Imola Oggi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr