Sisma, altri 5 milioni di contributi a fondo perduto per i centri storici

Sisma, altri 5 milioni di contributi a fondo perduto per i centri storici
CartaBianca news ECONOMIA

L’ordinanza è consultabile sul sito www.regione.emilia-romagna.it/terremoto nella sezione “Atti per la ricostruzione”, e sarà pubblicata sul Bollettino ufficiale telematico della Regione Emilia-Romagna (Burert).

La finestra per presentare i progetti è prevista per il prossimo 4 marzo e andrà a finanziare un altro centinaio di iniziative di professionisti e imprese.

Altri 5 milioni di euro per sostenere la rivitalizzazione e il ripopolamento dei centri storici dei comuni colpiti dal terremoto del 20 e 29 maggio 2012. (CartaBianca news)

Ne parlano anche altre testate

L’importo sarà versato in due tranche. Terminata l’istruttoria da parte degli Uffici della Romagna faentina per conto del Comune di Faenza, ad un mese esatto dalla scadenza dei termini di presentazione delle domande, ha preso avvio in questi giorni l’accreditamento sul conto corrente dei beneficiari del contributo straordinario e urgente a fondo perduto per gli operatori economici – imprese, liberi professionisti e lavoratori autonomi – con partita IVA. (Ravenna24ore)

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto 4 dicembre 2020 , del Ministero dello Sviluppo Economico (di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze), che ridefinisce, in una prospettiva di maggiore efficacia, la disciplina di attuazione della misura “”, il sistema di incentivi dedicati all’. (Ipsoa)

Il comune ha infatti pubblicato sul sito del comune (http://www.comune.montaltodellemarche.ap.it) un avviso per la concessione di un contributo a fondo perduto una tantum, grazie al sostegno alle attività economiche previsto per le aree interne. (Piceno News 24)

Centomila euro per le imprese in difficoltà

Mongioie E-bike: quasi 1.500 km di itinerari. Mongioie E-bike: quasi 1.500 km di itinerari. Il “G.A.L. (Unione Monregalese)

Si tratta, in termini cronologici, del secondo bando di aiuti economici specifici messi in campo dall’amministrazione comunale a beneficio delle aziende del territorio penalizzate dalle misure di contenimento del covid, per un totale di oltre mezzo milione di euro. (RavennaToday)

I ristori saranno dedicati alle imprese commerciali e di servizio, in possesso dei codici Ateco indicate nel bando, regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle imprese e. di Valerio Franzoni. (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr