Incidente con concorso di colpa: come funziona il risarcimento

6sicuro.it ECONOMIA

La Suprema Corte con la recente sentenza afferma che il risarcimento diretto è possibile anche in caso di concorso di colpa, in modo da semplificare al massimo gli adempimenti di liquidazione e di velocizzare il risarcimento dovuto ai danneggiati.

Vediamo che cosa accade in caso di incidente con concorso di colpa, quale compagnia assicurativa procede con il risarcimento e come comportarsi.

Come funziona la liquidazione del sinistro con il risarcimento diretto?

27057/2021, chiarisce un punto lungamente discusso negli anni, e cioè se il risarcimento diretto si possa applicare o meno ai casi di sinistro con concorso di colpa. (6sicuro.it)

Su altre testate

Lo stabilisce una direttiva Ue: le macchine lasciate ferme dovranno avere Rc-auto. Una direttiva dell’Unione Europea fa chiarezza su una questione che spesso è tema di opinioni discordanti e anche vicende legali. (AutoMotoriNews)

E ciò indipendentemente dal fatto che il mezzo non venga messo in circolazione. La direttiva europea in materia di Rc auto approvata in via definitiva la settimana scorsa dal Parlamento europeo non consente neanche di sospendere una polizza assicurativa Rc auto quando non si utilizza il veicolo. (ROMA on line)

Alla luce degli importanti chiarimenti forniti dalla Suprema Corte, vediamo, quindi, come si divide la polizza vita tra beneficiari ed eredi. Quando un genitore o un nonno stipula una polizza vita in favore dei figli o dei nipoti possono sorgere contrasti tra i beneficiari indicati nel contratto e gli eredi. (La Legge per Tutti)

Dall’assicurazione alla revisione, passando per i carburanti, un autentico salasso per le famiglie italiane. Assicurazione RCA, benzina, diesel, perfino il metano e la revisione. Capitolo assicurazione, prezzi in aumento e in arrivo nonostante il calo dei risarcimenti. (ClubAlfa.it)

In pratica, il Parlamento Ue impone l’assicurazione obbligatoria anche nelle aree private. La novità è di rilievo perché elimina la possibilità che oggi esiste di fare un’assicurazione per circolare in auto solo quando serve la macchina. (La Legge per Tutti)

Chi quindi parcheggia l’auto nel proprio cortile o nel garage, in un terreno privato o in un ricovero al chiuso dovrà comunque avere l’assicurazione Rc auto. Si va verso una disciplina che assimila l’assicurazione obbligatoria al bollo auto: bisognerà pagare anche se il mezzo non viene utilizzato. (La Legge per Tutti)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr