Interrogazione nel Regno Unito sulla mortalità del Covid

Interrogazione nel Regno Unito sulla mortalità del Covid
Come Don Chisciotte SALUTE

Interrogazione nel Regno Unito sulla mortalità del Covid. scenarieconomici.it. di Leoniero Dertona. Il membro del parlamento britannico Steve Baker fa una semplice interrogazione scritta al Dipartimento inglese per la salute e la sicurezza sociale.

I dati dell’influenza 2018-19:. “Il CDC stima che l’influenza sia stata associata a oltre 35,5 milioni di casi, oltre 16,5 milioni di visite mediche, 490.600 ricoveri e 34.200 decessi durante la stagione influenzale 2018-2019. (Come Don Chisciotte)

Ne parlano anche altri media

Il governo britannico ha annunciato che prevede di vaccinare con una terza dose circa 30 milioni di persone. Rilancio della campagna vaccini anti covid, test e monitoraggio delle varianti, poche restrizioni e nessun lockdown, terza dose ai fragili. (Tiscali Notizie)

La conferma delle intenzioni di Johnson arriva anche, come riportato da Sky News, da Nadhim Zahawi, super esperto del governo. Quello che stiamo cercando di fare al momento è di far passare questo virus da pandemico ad endemico attraverso un massiccio programma di vaccinazione”, ha detto. (Sky Tg24 )

Con l’arrivo della stagione fredda l’Inghilterra ha deciso di seguire una strategia diversa dall’Italia. L’infettivologo Andreoni: «Fare come loro sarebbe un grave errore. La certificazione verde è uno strumento che si basa su dati scientifici» (La Stampa)

Boris Johnson, terza dose per gli over 50: il piano invernale anti covid. «Così potremo convivere senza restrizioni»

È molto discutibile, perché il green pass serve esattamente a far ripartire l’economia, non a bloccarla. Qualora la situazione epidemica fosse peggiore, come ammesso dal ministro della Salute Javid, Johnson non esiterebbe a introdurre il green pass? (Il Sussidiario.net)

È l'occasione per una ripartenza, con una nuova fase che si apre nella lotta al Covid, la Brexit dietro le spalle ma ancora causa di strascichi pericolosi e l'imbarazzante ricordo del (la Repubblica)

Oggi esporrò un piano chiaro per l'autunno e l'inverno, periodo in cui il virus ha un vantaggio naturale, per proteggere i sacrifici che abbiamo fatto» È la decisione presa dal primo ministro Boris Johnson per far fronte al nuovo inverno, evitando nuovamente l'aumento dei casi covid. (leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr