Miracolo di San Gennaro, il sangue si è sciolto alle 17.42

Miracolo di San Gennaro, il sangue si è sciolto alle 17.42
Per saperne di più:
NapoliToday INTERNO

C’era un grosso grumo al centro della teca ma improvvisamente il sangue ha iniziato a sciogliersi. Viva San Gennaro!!!

Tirano un sospiro di sollievo i fedeli, visto che la mancata liquefazione del sangue verificatasi a dicembre si era ripetuta anche ieri e stamattina

Quando ormai sembrava tutto perduto si è ripetuto finalmente il miracolo di San Gennaro.

"Il prodigio della liquefazione del Sangue è avvenuto!

Dopo la mancata liquefazione del sangue di ieri e di stamane, il sangue del Santo si è sciolto. (NapoliToday)

La notizia riportata su altri giornali

Miracolo mancato. Neppure a dicembre il sangue si era liquefatto e per i napoletani ciò rappresenta un cattivo presagio, anche se ieri l'arcivescovo Battaglia aveva spiegato che non bisogna leggere nel mancato miracolo segnali per la propria vita. (NapoliToday)

Milano, 2 mag. (LaPresse) - Si è ripetuto il prodigio della liquefazione del sangue di San Gennaro, patrono di Napoli. (LaPresse)

Per la seconda volta consecutiva, ieri primo maggio dopo il 16 dicembre del 2020, non si è sciolto il sangue di San Gennaro dopo la celebrazione nel Duomo di Napoli, la prima per il nuovo arcivescovo don Mimmo Battaglia. (Corriere del Mezzogiorno)

San Gennaro non scioglie il sangue per il secondo giorno: era già accaduto a dicembre

Il vescovo: "Bisogna denunciare la camorra". Il vescovo ha voluto concentrare il suo messaggio alla città sulle parole di pace e di speranza in foto: Ornella Pinto, la vittima del femminicidio dell’Arenaccia. (Fanpage.it)

Anche lo scorso 16 dicembre 2020, il sangue di San Gennaro non si era sciolto, in quello che viene definito il Miracolo Laico di dicembre, che è anche quello più raro. Il vescovo Battaglia si è poi portato sul sagrato del Duomo per benedire il popolo napoletano. (Fanpage.it)

Già nella giornata di ieri non si era ripetuto il miracolo della liquefazione così come non era successo nemmeno lo scorso dicembre. È questo l’annuncio dall’altare del Duomo di Napoli che per il secondo giorno consecutivo ha lasciato i fedeli delusi. (Il Riformista)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr