Focolai covid Emilia Romagna, Bonaccini: "Pronti alla zona rossa dove serve"

Focolai covid Emilia Romagna, Bonaccini: Pronti alla zona rossa dove serve
Per saperne di più:
il Resto del Carlino INTERNO

A dare l'allarme i tre sindaci dei Comuni di Bagnara di Romagna, Conselice e Massa Lombarda, Paola Pula, Daniele Bassi e Riccardo Francone.

Bologna, 22 febbraio 2021 – C'è il rischio di una zona rossa nell'Appennino bolognese.

Come abbiamo sempre fatto siamo pronti, di concerto con gli amministratori locali e con quello che le Asl e gli esperti ci consigliano".

Bollettino Covid Italia ed Emilia Romagna del 22 febbraio. (il Resto del Carlino)

Su altri media

Domani dalle 12 inizieranno le prime vaccinazioni agli insegnanti e seguiranno quelle agli anziani che proseguiranno giovedì, dalle 14 alle 18 verranno eseguiti i tamponi, gli accertamenti proseguiranno anche il giorno successivo. (La Repubblica)

La decisione Come riportato anche dalla stampa locale, le decisioni sono state assunte ieri sera dal sindaco Alessandro Santoni dopo una lunga riunione con Regione Emilia-Romagna, Prefettura e Asl di Bologna. (Corriere della Sera)

Bologna, 23 febbraio 2021 – Due giorni di tamponi a tappeto e vaccinazioni nel cuore del nostro Appennino, in un quadrante caratterizzato dall'insorgere di nuovi focolai e da un'alta età media della popolazione. (il Resto del Carlino)

Appennino, Bonaccini: "Zona rossa a San Benedetto se necessario"

Dunque, dopo la fascia arancione, per qualche porzione della nostra regione potrebbe profilarsi un regime di limitazioni ancora più rigoroso. Anche l’Emilia-Romagna è pronta ad intervenire con provvedimenti geo-localizzati per chiudere, con un vero e proprio lockdown, tutti quei comuni della regione dove l’incidenza dei contagi ha raggiunto livelli preoccupanti. (Livingcesenatico)

L'Emilia-Romagna è pronta ad intervenire con limitazioni forti sull'Appennino bolognese e "dove serve", per fermare l'epidemia, assicura il presidente Stefano Bonaccini, interpellato in particolare sul caso di San Benedetto Val di Sambro. (La Repubblica)

"È una scelta che verrà assunta nelle prossime ore e nei prossimi giorni – prosegue Bonaccini – nel caso ci fossero queste esigenze. "I nostri numeri purtroppo avrebbero potuto giustificare l'ordinanza regionale di instaurazione di "zona rossa". (BolognaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr