Il fratello di Saman Abbas: "nostro zio l'ha strangolata" • Imola Oggi

Il fratello di Saman Abbas: nostro zio l'ha strangolata • Imola Oggi
Per saperne di più:
Imola Oggi INTERNO

Lo zio poi è tornato, dicendo che tutto era sistemato

Lite e urla coi genitori: “Dammi i documenti”. La sera del 30 aprile, poi, la 18enne aveva tentato di fuggire e ha avuto una violenta lite con i genitori.

Il fratello di Saman Abbas, la 18enne di origini pakistane sparita da Novellara (Reggio Emilia), ha raccontato che sarebbe stato lo zio Hasnain Danish a strangolare e uccidere la ragazza.

“Dammi i documenti”, ha detto Saman al padre. (Imola Oggi)

Ne parlano anche altri media

"Le ricerche continuano, anche perché, purtroppo, riteniamo che la ragazza sia deceduta” dice il procuratore reggente Isabella Chiesi. Non c'è religione o dottrina che possa mai prescrivere una cosa del genere" (Adnkronos)

Il primo ha riferito di aver visto Saman allontanarsi da casa alle 17 del 30 aprile, mentre il fratello ha detto che si era allontanata alle 22. Lo zio che parla di un «un lavoro fatto bene» (ilmessaggero.it)

I carabinieri, da giorni, presidiano la proprietà, controllando il terreno e le serre vicine alla casa della famiglia. (LaPresse) Attorno ai campi dell’azienda agricola Le Valli di Novellara si continua a cercare qualche traccia di Saman Abbas, la 18enne di origini pakistane, che si era opposta a un matrimonio combinato, di cui non si hanno più notizie dal 30 aprile scorso. (LaPresse)

Saman uccisa in 13 minuti: "Lo zio l'ha strangolata. Dopo mio padre piangeva"

Le immagini sono state rese pubbliche dai Carabinieri e dalla Procura di Reggio Emilia che indagano sul presunto omicidio di Saman Abbas. L’omicidio sarebbe avvenuto nella notte fra il 30 aprile e il primo maggio. (Vanity Fair Italia)

Se non mi faccio sentire per più di 48 ore chiama le forze dell'ordine ", aveva detto Saman al fidanzato. Qualche giorno fa, il padre aveva rivelato che la figlia si era trasferita in Belgio: "Il 10 giugno sono a Malpensa (ilGiornale.it)

Poco prima, alle 23.57, il padre aveva chiamato zio Danish, avvertendolo della fuga di Saman. Il secondo filmato, tre minuti dopo, mostra i genitori che rientrano in casa; la ragazza non c’è, lo zaino neppure. (Notizie - MSN Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr