La storica serie di Kawhi Leonard: solo Stephen Curry meglio di lui

NbaReligion SPORT

Come sappiamo, i Clippers ieri sera hanno sconfitto i Dallas Mavericks in Gara 7 accendendo al secondo turno di questi Playoff NBA.

Numeri decisamente irreali che fanno capire la grandezza anche di quanto fatto da Kawhi Leonard contro Dallas

Leonard ha registrato una media di 32.1 punti a partita nella serie ed è stato straordinariamente efficiente.

Alla fine, i californiani sono stati trascinati da un fantastico Kawhi Leonard, il quale ha dimostrato di fare sempre la differenza nei momenti che contano. (NbaReligion)

Ne parlano anche altre testate

Alla fine vieni pagato per vincere, quindi non abbiamo raggiunto il risultato. Il talento sloveno ha parlato in conferenza stampa: "Da quando sono arrivato abbiamo fatto i playoff due volte. (Pianetabasket.com)

Dobbiamo andare avanti con la squadra, e l’offseason sarà importante”. Leggi anche:. NBA, Rick Carlisle su Doncic: “È il suo momento dell’anno”. NBA, Kawhi e Paul George si complimentano con Doncic. Doncic dopo la sconfitta in Gara 7: “Abbiamo dato tutto”; il coach lo elogia (NbaReligion)

— Brad Townsend (@townbrad) June 6, 2021. . Luka Doncic ha giocato una Gara-7 unica nella storia dei Playoff. Milano Conclusa la conversazione, Paul George si è tolto la maglia come per darla allo sloveno, che però ha sorriso e si è allontanato. (BasketUniverso)

Dopo quella gara-3, ci siamo detti che non avremmo più perso due partite contro di loro e ci siamo riusciti. "Lo scorso anno è stato lo scorso anno, non possiamo continuare a guardarci indietro. (Sky Sport)

Un altro giocatore scongelato un po’ a sorpresa nelle ultime due gare della serie è stato Luke Kennard Clippers e Dallas Mavericks può essere esemplificativo proprio del fatto che in una serie al meglio delle sette normalmente la squadra più forte vince anche quando commette tanti errori. (L'Ultimo Uomo)

Tra le ipotesi ci sono anche le sirene europee che, a cominciare dall'Olimpia Milano, stanno cercando di riportarlo in Europa. Non è comunque una situazione facile per l'ex Pelicans: il contratto con i Mavericks è in scadenza, e il mercato si preannuncia piuttosto complesso visto che non ha granché convinto e non è riuscito a ritagliarsi uno spazio interessante. (Pianetabasket.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr