Conto corrente, difendere i risparmi di una vita dal pignoramento è possibile

Conto corrente, difendere i risparmi di una vita dal pignoramento è possibile
ContoCorrenteOnline.it ECONOMIA

Nel caso in cui il proprio conto corrente risulti pignorato, inoltre, è possibile difendersi semplicemente non lasciandoci sopra nemmeno un euro

Una situazione che coinvolge, purtroppo, un gran numero di persone, che si chiedono pertanto come difendere il proprio conto corrente dal pignoramento.

Lo sanno bene i soggetti che vedono i risparmi di una vita in serio pericolo a causa del pignoramento del proprio conto corrente. (ContoCorrenteOnline.it)

Ne parlano anche altri media

Allo stesso tempo cointestare un conto può essere visto come una forma di donazione indiretta, in quanto metà della giacenza finisce appunto per essere donata all’altro intestatario del conto (ContoCorrenteOnline.it)

Con i tassi praticamente a zero, gli istituti di credito guadagnano poco e nulla dalle classiche attività retail come i mutui. L’incremento è stato più contenuto per gli istituti tradizionali, dove l’aumento si è fermato allo 0,32 per cento. (Il Fatto Quotidiano)

Conto corrente pignorato: come difendersi. Ma in caso di conto corrente pignorato come difendersi? Conto corrente pignorato: il conto cointestato. Tra i sistemi migliori per aggirare parzialmente il conto corrente pignorato è il conto corrente cointestato (anche con un coniuge) (The Wam.net)

Si intesta i conti correnti dell'anziana cugina e le sottrae 280.000 euro

Esistono due tipologie di "contratto" di accensione di un conto corrente cointestato può prevedere che via sia una firma congiunta o una disgiunta. Questo è importante anche per comprendere e distinguere tra delega sul conto corrente e cointestazione. (il Giornale)

In caso contrario si rischia di dover fare i conti con multe che vanno da 250 euro a 2 mila euro per le persone fisiche. Ne è una chiara dimostrazione il questionario del Fisco che a breve verrà inviato a molti correntisti e attraverso il quale la Guardia di Finanza potrà effettuare nuovi controlli su determinati tipi di conti correnti. (ContoCorrenteOnline.it)

I parenti dell’anziana donna avevano deciso di denunciare l’accaduto ai carabinieri, che avevano avviato gli accertamenti Stavolta però prelevando ben 250.000 euro, versati sul conto corrente di Poste Italiane di cui lei era esclusiva titolare. (RomaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr