Luana D'Orazio morta in fabbrica a 22 anni, i sindacati in piazza: sciopero e presidio

Luana D'Orazio morta in fabbrica a 22 anni, i sindacati in piazza: sciopero e presidio
LA NAZIONE INTERNO

Prato, 4 maggio 2021 - "Morire di lavoro oggi non solo è inconcepibile, è intollerabile”.

In concomitanza con lo sciopero i sindacati hanno indetto un presidio in piazza delle Carceri dalle 10 alle 12

All’indomani della tragedia che ha colpito Luana D’Orazio, la giovane operaia di 22 anni vittima di un incidente sul lavoro in un’azienda tessile di Montemurlo, la risposta dei sindacati è netta: servono azioni concrete per fermare questa scia di sangue. (LA NAZIONE)

Se ne è parlato anche su altri media

"Provo un grande senso di ingiustizia, di rabbia e un dolore immenso", aggiunge il sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi. La morte di Luana ha scosso la Toscana e in tanti hanno voluto esprimere il proprio cordoglio. (AGI - Agenzia Italia)

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati Capelli liscissimi, lunghi, sorriso largo, piercing al naso e tutto quello che solo una 22enne può comunicare. (ilgazzettino.it)

La maggior parte dei ragazzi che esce da questo istituto, che ha due indirizzi: commerciale e socio-sanitario, trovano lavoro come contabili, amministrativi o operatori socio-sanitari. Queste le parole del regista e attore Leonardo Pieraccioni, riportate sulla pagina Facebook della trasmissione Che tempo che fa, su Luana D'Orazio, morta a 22 anni in un incidente sul lavoro in un'azienda tessile a Montemurlo (Il Messaggero)

Prato, incidente sul lavoro, madre Luana: era contenta di ciò che faceva

APPROFONDIMENTI PRATO Luana muore sul lavoro a 22 anni trascinata da un rullo e schiacciata. Interviene così il procuratore capo di Prato Giuseppe Nicolosi in merito all'inchiesta sulla morte di Luana D'Orazio, l'operaia di 22 anni, madre di un bambino, morta ieri mentre lavorava a una macchina tessile (orditoio) di una ditta a Montemurlo (ilmattino.it)

Capelli liscissimi, lunghi, sorriso largo, piercing al naso e tutto quello che solo una 22enne può comunicare. Ed è per lui che aveva deciso di andare a lavorare da un anno all' orditoio "Luana", una fabbrica tessile che si chiama come lei, e come tante ce ne sono in quel distretto,. (ilmattino.it)

"Luana era contenta del lavoro che svolgeva, aveva tanta voglia di lavorare per costruirsi un futuro perchè era fidanzata da due anni.Era bella, solare amava la vita, non litigava".E' quanto ha detto Emma Marrazzo, ricordando la figlia, Luana D'Orazio, deceduta ieri, a 22 anni, per un'incidente sul lavoro all'interno di un'industria tessile di Prato (PPN - Prima Pagina News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr