Bloccati vino rosso e vermentino non tracciabili in enoteca a Cagliari, ispezione dei Nas

L'Unione Sarda.it ECONOMIA

Quelle bottiglie di vino sugli scaffali non erano tracciabili. E la loro vendita è stata bloccata e vietata. È successo ieri in un’enoteca di Cagliari, sottoposta ai controlli dei carabinieri del Nas, che in questo periodo stanno scandagliando il settore vitivinicolo, in collaborazione con i colleghi della stazione di Stampace. Dagli accertamenti effettuati nella rivendita gestita da un cagliaritano è emersa l’irregolarità di 26 bottiglie da 75 cl di un vino rosso di Mamoiada e di 108 di un vermentino di Gallura prodotto a Monti (L'Unione Sarda.it)

Su altre fonti

Ieri a Cagliari i carabinieri del NAS, in collaborazione con i colleghi della Stazione di Stampace, hanno ispezionato un’enoteca di cui è titolare un cagliaritano. A seguito delle verifiche compiute hanno riscontrato che il titolare era incorso in irregolarità tali da doversi procedere al blocco di alcuni prodotti, poiché posti in vendita senza la necessaria indicazione del lotto di produzione, utile per la rintracciabilità di prodotti che possano manifestare problematiche di qualunque genere. (Casteddu Online)

Sono state sequestrate 40 tonnellate di alimenti non idonei al consumo (Sardegna Reporter)

Nel corso dei controlli sono state sequestrate 40 tonnellate di alimenti non idonei al consumo, eseguendo provvedimenti di chiusura/sospensione di 240 imprese commerciali irregolari. Proprio a causa di gravi situazioni emerse dagli esiti dei controlli, 150 attività tra ristoranti, pizzerie, gastronomie e take-away sono state oggetto di sospensione o chiusura. (Sardegna Reporter)

L'archiviazione tecnica o l'accesso sono strettamente necessari al fine legittimo di consentire l'uso di un servizio specifico esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente, o al solo scopo di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica. (Quotidiano di Ragusa)

Ieri a Cagliari i carabinieri del NAS del capoluogo, operando nell’ambito del settore mensile di interesse, relativo per settembre all’ambito vitivinicolo, in collaborazione coi colleghi della locale Stazione di Stampace, hanno ispezionato un’enoteca di cui è titolare un cagliaritano. (vistanet)

In particolare, la metà delle verifiche ha interessato il settore della ristorazione: su 4.946 locali di somministrazione ispezionati, 1.983 hanno evidenziato irregolarità (pari al 40%). Nel corso dei controlli sono state sequestrate 40 tonnellate di alimenti non idonei al consumo, eseguendo provvedimenti di chiusura/sospensione di 240 imprese commerciali irregolari. (Quotidiano di Ragusa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr