Come a Suez, se non peggio

Come a Suez, se non peggio
Ticinonline ESTERI

L'intero settore dell'export cinese potrebbe venire gravemente danneggiato, secondo altri esperti

n piccolo focolaio di coronavirus sta creando un blocco nei commerci mondiali che rischia di far passare in secondo piano anche quello, disastroso, legato all'interruzione del canale di Suez.

«Il peggioramento del problema della congestione portuale della Cina meridionale è diventato l’ultimo grande problema per il settore delle spedizioni di container» spiega Andrew Lee, analista della banca d'investimenti Jefferies a Hong Kong. (Ticinonline)

Ne parlano anche altre fonti

Aumentano giorno dopo giorno i container che vengono stoppati in alcuni dei punti più strategici del gigante asiatico. Uno stop dovuto all'emergere di focolai di Covid-19 tra i lavoratori portuali: in particolare sono i contagi da variante Delta, l’ormai ex variante indiana, a preoccupare le autorità cinesi. (Sky Tg24 )

Le navi fanno scalo a Yantian ma la movimentazione dei container sta subendo seri ritardi, costringendole a soste fino a cinque giorni. La foto, rubata da un marinaio e pubblicata da Repubblica, mostra le imbarcazioni dirette allo Yantian International Container Terminal, centro di smistamento delle merci tra i più avanzati del Paese, per fare il pieno di container. (L'HuffPost)

Una minaccia per il commercio globale. Condividi Si teme crisi di Suez. Migliaia di container fermi per via dei focolai che hanno colpito le maestranze portuali. (Rai News)

Commercio globale: nuovo allarme dai porti cinesi. Che succede?

Le navi fanno scalo a Yantian, ma la movimentazione dei container sta subendo seri ritardi, costringendole a soste fino a cinque giorni. “Questo, prevediamo, porterà i tassi dei container a raggiungere nuovi massimi storici nel breve termine“. (Imola Oggi)

Maersk, la più grande linea di container al mondo, ha affermato che l'attuale produttività nei terminal di Yantian è pari a circa il 30% dei livelli normali. Le navi fanno scalo a Yantian ma la movimentazione dei container sta subendo seri ritardi, costringendole a soste fino a cinque giorni. (The MediTelegraph)

Venti minacciosi per il commercio globale dalla Cina. In Cina alcuni produttori si sono rivolti alla ferrovia per trasportare le loro merci in Europa, sebbene tali volumi rimangano una piccola frazione del commercio marittimo (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr