Ruba carta di credito al paziente morto di Covid da pochi minuti e va al distributore automatico

Ruba carta di credito al paziente morto di Covid da pochi minuti e va al distributore automatico
ROMA on line ESTERI

HA DICHIARATO DI AVERLA TROVATA A TERRA, POI LA CONFESSIONE. La 23enne inizialmente ha affermato di averla trovata sul pavimento e di averla confusa con la propria carta ma poi ha ammesso tutto ed è stata licenziata

La polizia delle West Midlands ha riferito che Basharat è stata arrestata durante il suo turno in reparto ed era ancora in possesso della carta della vittima.

I fatti contestati alla donna risalgono alla fine del gennaio scorso quando la 23enne ha preso la carta di credito del defunto e circa 15 minuti dopo l'ha usata per fare sei acquisti da una sterlina ciascuno presso un distributore automatico del Birmingham Heartlands Hospital. (ROMA on line)

Su altri media

La polizia delle West Midlands ha riferito che Basharat è stata arrestata durante il suo turno in reparto ed era ancora in possesso della carta della vittima. Era trascorso appena un quarto d'ora dalla morte del paziente covid all'interno del reparto ospedaliero in cui lei lavorava quando l'infermiera ha pensato bene di prendere la carta di credito dell'uomo presente tra i suoi effetti personali per acquistare dolci e bevande gassate dal distributore automatico dello stesso ospedale. (Fanpage.it)

Un gesto ignobile quello compiuto da un’infermiera 23enne che prestava servizio in un ospedale di Birmingham, nel Regno Unito. Immediatamente la carta è stata bloccata e dopo un’indagine serrata si è riusciti a scoprire chi è che stava utilizzando la card. (Fidelity News)

È stata condannata a una pena detentiva sospesa, Ayesha Basharat, l'operatrice sanitaria del reparto Covid di Birmingham che, il 24 gennaio, rubò la carta di credito di uno dei suoi pazienti morto per comprare patatine e snack. (ilmessaggero.it)

Covid, ruba la carta di credito del paziente morto e compra uno snack: condannata operatrice sanitaria - Il Mattino.it

Stando a quanto è stato accertato, la donna avrebbe effettuato sei acquisti da una sterlina ciascuno 17 minuti dopo l’avvenuto decesso dell’uomo. L’infermiera si è difesa affermando di avere trovato la carta di credito sul pavimento e di essersi confusa con la propria (News24web)

Operazione ripetuta anche in serata e poi di nuovo il giorno dopo, per ben due volte. Una giovane assistente sanitaria stata è stata condannata per aver utilizzato la carta di credito di una paziente morta per Covid nell'ospedale in cui lavorava per fare acquisti al distributore automatico. (Today.it)

La ragazza ha ricevuto due condanne simultanee di cinque mesi ciascuna, sospese per 18 mesi La donna è stata arrestata durante il turno di lavoro e agli agenti avrebbe riferito di averla confusa con la sua. (ilmattino.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr