COVID: il VACCINO funziona anche se non ci sono SINTOMI! Tutti i DETTAGLI

COVID: il VACCINO funziona anche se non ci sono SINTOMI! Tutti i DETTAGLI
iLMeteo.it SALUTE

I partecipanti hanno riferito autonomamente i sintomi dopo la vaccinazione come assenti, lievi (dolore al sito di iniezione, lieve affaticamento o cefalea) o clinicamente significativi (affaticamento, febbre o brividi).

Una precedente infezione da SARS-CoV-2 era associata ad un aumento delle probabilità che si manifestassero sintomi clinicamente significativi dopo la prima somministrazione, ma non dopo due

Sintomi clinicamente significativi sono stati riportati da 52 (5%) dei partecipanti dopo la prima dose di vaccino e da 407 (43%) dopo la seconda iniezione. (iLMeteo.it)

La notizia riportata su altri media

Attualmente i dati sono buoni, sono fiducioso che si possa allargare ulteriormente la capienza nel giro delle prossime settimane”. Uno degli effetti positivi dell’estensione del green pass è stato proprio l’aumento della capienza di stadi, ma anche di cinema e teatri. (LaPresse)

Giulia Lucenti trovata dalla madre in casa priva di sensi. Disposta l'autopsia per accertare le cause del decesso. IMOLA – Morta a 16 anni dopo sedici ore dalla somministrazione del vaccino anti Covid Pfizer. (Live Sicilia)

Secondo lo studio, al ritmo attuale d’infezione nel Paese, il tasso di rischio di ospedalizzazione per Covid per un adolescente in salute nei 4 mesi successivi al vaccino è di 44 casi per milione Per le ragazze in salute nelle medesime fasce d’età, invece, il tasso si attesta rispettivamente a 13,4 casi per milione e a 13. (EuropaToday)

Farmaci orali anti-Covid sempre più vicini: da Pfizer a Roche, quali sono e quando arrivano

Attualmente Pfizer sta svolgendo dei test approfonditi e potrebbe arrivare ad ottenere risultati positivi dalla sperimentazione gà entro novembre. Per questo se il progetto produttivo della nuova pillola antivirale andasse in porto, non comportebbe grandi modifiche sul piano dela nuova occupazione locale. (Centropagina)

'I ragazzi sani possono avere maggiori probabilità di essere ricoverati in ospedale con un raro effetto collaterale del vaccino Pfizer/BioNTech Covid che provoca infiammazione del cuore rispetto al Covid stesso, affermano i ricercatori statunitensi - riporta il Guardian -. (La Pressa)

Il farmaco Covid di Roche. Ma Pfizer e Merck non sono i primi a studiare un potenziale farmaco orale contro il Covid. Il farmaco Covid di Exscientia. Un altro fronte interessante nello sviluppo di farmaci contro il Covid per uscire dalla pandemia riguarda l'utilizzo dell'intelligenza artificiale (QuiFinanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr