Covid: Lazio, Veneto, Sardegna e Sicilia sono già da zona gialla

Covid: Lazio, Veneto, Sardegna e Sicilia sono già da zona gialla
QUOTIDIANO NAZIONALE INTERNO

C'è pressione sul confronto col governo per la revisione dei parametri per applicare i "colori" alle Regione perché, con l'attuale normativa, già in quattro - Lazio, Veneto, Sardegna e Sicilia - dovrebbero scattare le restrizioni da zona gialla.

In forte crescita anche il Veneto, con incidenza di 54,5 per centomila, e la Sicilia, 56,5 per centomila.

Zona gialla: braccio di ferro sui parametri

Una delle ipotesi sul tavolo è proprio quella di far scattare la zona gialla quando si supera il 5%, mentre la soglia da rischio "rosso" scatterebbe con il 30%. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Su altri media

A Fiumicino vaccini last minute per chi parte: l’idea della Regione Lazio per combattere il virus Lo ha comunicato l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato in occasione di una visita al camper vaccinale allestito nel comune di Fiumicino. (Fanpage.it)

Alessio D’Amato: “Nessun allarme, il Lazio non rischia la zona gialla” “Attualmente nel Lazio ci sono 4mila positivi, meno della metà di quelli che hanno altre grandi regioni come il Veneto, la Lombardia e la Campania”, ha dichiarato l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato. (Fanpage.it)

Questo significa che il virus sta circolando soprattutto tra i giovani ed è indispensabile che si vaccinino, per due motivi: contribuire a ridurre la diffusione e raggiungere l’obiettivo dell’immunità di gregge che significa la messa in sicurezza dell’intera comunità. (Rieti Life)

Covid, a Roma contagi quasi quintuplicati dopo festeggiamenti Euro 2020

Covid a Roma: si pagano le conseguenze nella città di Roma dopo i festeggiamenti causati dall’Euro 2020. I festeggiamenti purtroppo, non si sono svolti secondo la normative anti Covid Adesso si iniziano a farsi i conti dei contagi, per la poca attenzione nei giorni in cui la nazionale ha trionfato a Wembley vincendo la coppa Europea. (Informazione Oggi)

I casi sono ancora destinati ad aumentare per l’effetto del calo di tensione in occasione dei festeggiamenti per gli Europei, che durerà ancora alcuni giorni" (Calciomercato.com)

Mercoledì 21 Luglio 2021, 10:30. (Teleborsa) - "Stiamo pagando il cosiddetto 'effetto Gravina' ma senza complicazioni negli ospedali. I casi sono ancora destinati ad aumentare per l'effetto del calo di tensione in occasione dei festeggiamenti per gli Europei, che durerà ancora alcuni giorni". (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr