Addio Dad: da domani 6 studenti su dieci torneranno in classe

Il Sole 24 ORE INTERNO

Domani, mercoledì 7 aprile, rientreranno in classe per seguire le lezioni in presenza, lasciandosi alle spalle la Dad, circa 5,6 milioni di alunni (fonte Tuttoscuola): quasi il 66% degli 8,5 milioni di alunni iscritti nelle scuole statali e paritarie, sei su dieci.

Mentre nelle zone rosse frequenteranno tutti gli alunni fino alla prima media, dad dalla seconda media in poi.

Il 7 aprile dunque 6 alunni su 10 rientreranno nelle loro classi, pari a 5,3 milioni su poco più di 8 milioni in totale

Inoltre il decreto prevede anche che le Regioni non potranno emanare decisioni più restrittive in ambito scolastico decretando la chiusura dell'attività in presenza. (Il Sole 24 ORE)

Su altre fonti

LA SCUOLA Covid a Napoli, la scuola in zona rossa: 200mila alunni in attesa dei. Prorogate, inoltre, tutte le misure anti assembramento (in scadenza oggi) fino al 2 maggio. (ilmattino.it)

Sono 17 però comuni che sono in zona rossa fino all’11 aprile, con didattica in presenza solo fino alla prima media. Tornano, dunque, in classe tutti gli alunni di asili, elementari e prima media; anche in zona rossa. (La Stampa)

E secondo il ministro dell’Educazione, Jean-Michel Blanquer, si tratta di “un cyberattacco che arriva dall’estero“. Il tecnici sono al lavoro per ripristinare il servizio. (Orizzonte Scuola)

Ritorno in classe, cosa pensano davvero gli studenti?

Da domani 5,6 milioni di studenti torneranno sui banchi di scuola in presenza, quindi si parla del 66% degli studenti che a tutt’oggi frequentano le scuole italiane, si tratta quindi di 2 alunni su 3, tra cui 1,7 milioni di studenti fanno parte delle scuole dell’infanzia e delle scuole primarie. (Periodico Italiano)

La protesta non è nei confronti del Comune o del Dirigente Scolastico, ma in particolare contro le decisioni del Governo centrale di mantenere in Dad le classi dei loro figli (Telefriuli)

Cioè sono stati quasi esclusivamente i gruppi di genitori che hanno alzato la voce per il ritorno a scuola, con tutte le cautele che conosciamo, ma a scuola in presenza. Allora ho provato, in forma empirica, a sondare, tra i contatti che ho conservato, l’opinione di alcuni studenti delle superiori, per capire cosa ne pensano della DaD e della vita in casa di questi mesi. (Tecnica della Scuola)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr