Accordo al G7, Sunak: «Tassa minima globale per le imprese al 15%»

Accordo al G7, Sunak: «Tassa minima globale per le imprese al 15%»
Bluewin INTERNO

Secondo il Tesoro, «le maggiori imprese globali, con margini di profitto di almeno il 10%, vedranno il 20% di tutti gli utili al di sopra di tale soglia riallocato e tassato nei Paesi dove effettuano vendite».

Lo scrive su Twitter il Tesoro britannico, parlando «una stretta sull'elusione fiscale» che farà pagare «la giusta quota» alle multinazionali di Big Tech.

Si tratta di un «impegno senza precedenti che metterà fine alla corsa al ribasso nella tassazione aziendale, assicurando equità per i lavoratori negli Stati Uniti e in tutto il mondo», ha commentato in una nota la segretaria al Tesoro Usa Janet Yellen

Accordo storico sulla tassazione minima delle imprese raggiunto al G7 Keystone (Bluewin)

Su altre fonti

Un incontro finalmente dal vivo. L'intesa giunge nel corso del primo incontro dal vivo fra i responsabili delle Finanza delle sette economie più avanzate (cioè Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone, Stati Uniti e Gran Bretagna) da quando la crisi del coronavirus ha imposto solo le teleconferenze. (Euronews Italiano)

Il passaggio dell’accordo nel G7 era ritenuto fondamentale per proporre la nuova regola anche nel prossimo G20. Il commissario europeo agli affari economici Paolo Gentiloni plaude all’iniziativa: “Oggi a Londra abbiamo compiuto un grande passo verso un accordo globale senza precedenti sulla riforma della tassazione delle imprese. (ART News - Agenzia Stampa)

“Un accordo storico”: lo annuncia il Cancelliere dello Scacchiere inglese, Rishi Sunak, al termine della riunione, avvenuta oggi a Londra, tra i ministri delle finanze dei Paesi G7. “Sono felice di annunciare che oggi, dopo anni di discussioni, i ministri delle finanze del G7 hanno raggiunto uno storico accordo per riformare il sistema globale di tassazione”, ha scritto Sunak in un tweet. (Voce Dei Berici)

Il G7: tassa minima globale per le imprese al 15%

Lo dice il commissario Ue agli Affari economici, Paolo Gentiloni, ai microfoni del ‘Tg2’ Roma, 7 giu. (LaPresse)

Un risultato che è stato salutato anche dal premier Mario Draghi con grande soddisfazione: "È un passo storico verso una maggiore equità e giustizia sociale per i cittadini". - (PRIMAPRESS) (PrimaPress)

Lo scrive su Twitter il Tesoro britannico, parlando “una stretta sull’elusione fiscale” che farà pagare “la giusta quota” alle multinazionali di Big Tech. I ministri delle Finanze del G7 hanno raggiunto un accordo “sul principio di una aliquota globale minima del 15% per la tassazione delle grandi imprese, applicata Paese per Paese”. (Ticinonews.ch)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr