Eitan Biran, gli zii pronti a partire per Israele: «Andiamo a riprendercelo»

Eitan Biran, gli zii pronti a partire per Israele: «Andiamo a riprendercelo»
Open INTERNO

Nel comunicato della polizia israeliana si dice che Shmuel Peleg al termine dell’interrogatorio è stato rilasciato e sottoposto a misure restrittive.

Ieri lo zio Or Nirko ha detto che la famiglia Peleg tiene Eitan prigioniero «in un buco come fa Hamas con i soldati israeliani a Gaza».

Shmuel Peleg, nonno materno di Eitan Biran, è agli arresti domiciliari in Israele.

E gli zii Aya Biran e Or Nirko da Travacò Siccomario in provincia di Pavia sono pronti a partire per Israele: «Ci stiamo organizzando per il viaggio. (Open)

Ne parlano anche altri media

L’obiettivo degli zii è ora quello di riportate il piccolo Eitan in Italia, «ma la strada per sentiamo che sia ancora lunga», ha continuato Nirko. Solo pochi giorni fa Eitan era stato prelevato di nascosto dal nonno materno, Shmuel Peleg, ora accusato di rapimento insieme alla moglie, e portato in Israele (Open)

Non smette di far discutere la vicenda del piccolo Eitan, unico sopravvissuto alla strage del Mottarone. Dietro al rapimento del piccolo Eitan da parte del nonno, Shmuel Pelegdel, potrebbero esserci infatti anche interessi economici. (Prima Pavia)

Invece, tutti insieme dovrebbero essere, o meglio, avrebbero dovuto essere per Eitan, afferma il giudice, «dei salvagenti, delle boe, ognuna con le sue peculiarità e caratteristiche che lo aiutino a stare a galla» Deve tornare in Israele anche perché, sostiene, i genitori avevano scarsissimi rapporti con la cognata la quale, addirittura, «si vergognerebbe di essere ebrea». (Corriere della Sera)

Caso Eitan, l’intervista del nonno alla tv israeliana: «Un giorno mio nipote dirà: “Mi hai salvato”»

Poco prima delle 20 ha ricevuto un messaggio da Israele ed Eitan a casa non è più tornato Lo ha detto Or Nirko, zio paterno di Eitan, davanti alla sua abitazione rispondendo con poche parole ai cronisti. (IL GIORNO)

Rapimento di Eitan, lo zio paterno: “Settimana prossima andiamo in Israele” “La settimana prossima, forse martedì, andiamo in Israele”. Gli zii di Eitan in Israele la settimana prossima. Or lo ha annunciato davanti alla sua abitazione rispondendo alle domande dei cronisti presenti, specificando che "probabilmente andremo in Israele la settimana prossima, forse martedì". (Fanpage.it)

Fra le suo riposte nelle clip già pubblicate si sente anche: «Credo che Eitan un giorno crescerà e dirà: “Nonno, hai fatto tutto il possibile per salvarmi”». Il nonno lo ha portato su un aereo privato e così sono volati insieme verso Israele, a Tel Aviv. (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr