Speranza annuncia le liste di proscrizione. Torna la dittatura a Roma

Speranza annuncia le liste di proscrizione. Torna la dittatura a Roma
Visione TV INTERNO

Nella Cina contemporanea, come ormai sappiamo, la società è impostata su quello che viene chiamato credito sociale.

Ma potremmo continuare con le liste di proscrizione di Silla, compilazioni di nomi appese ai muri affinchè tutti potessero sapere e intervenire.

I ribelli, gli indomiti e i dissidenti in Cina non subiscono una sorte molto diversa da coloro che fanno o faranno parte delle liste del ministro

Chi ad esempio butta una cartaccia non può scappare all’occhio indiscreto delle telecamere e in automatico veder velocemente scendere il proprio credito sociale. (Visione TV)

Ne parlano anche altri media

In particolare il ministero della Salute, avvalendosi dell’Agenzia delle entrate, invierà una comunicazione ai soggetti inadempienti, i quali potranno trasmettere all’Asl competente l’eventuale certificazione relativa al differimento o all’esenzione dell’obbligo vaccinale. (Nurse Times)

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha rilasciato alcune dichiarazioni rispetto all’obbligo vaccinale imposto agli over 50. Infine, sollecitato a rispondere a un’interrogazione incentrata sulle modalità che regoleranno l’accertamento dell’obbligo vaccinale per gli over 50, il ministro ha affermato: “Rivendico la scelta di obbligo sopra i 50 anni per ridurre l’area dei non vaccinati, di poco superiore al 10% (Notizie.it )

Il 12 gennaio, ora locale, il ministro italiano della Salute, Roberto Speranza, in risposta a un'interrogazione alla Camera dei Deputati ha affermato che a quella data il numero di scaricamenti del green-pass italiano avevano raggiunto i 194 milioni di unità, e l’89,58% della popolazione aveva fatto la prima dose del vaccino. (Radio Cina Internazionale)

Covid, Ministero Salute: “Agli over 50 senza vaccino sarà inviata una comunicazione”

Le Entrate devono notificare via Pec o raccomandata A/R l’avviso di addebito con titolo esecutivo entro 180 giorni. La multa di 100 euro agli over 50 che non si vaccinano nonostante l’obbligo imposto dal governo Draghi può essere rimandata per 260 giorni. (Open)

Con la possibilità di contraddittorio offerta dal decreto, gli over 50 non vaccinati potranno pagare la multa di 100 euro anche dopo 260 giorni. Le Entrate devono infatti notificare via PEC o raccomandata A/R l’avviso di addebito con titolo esecutivo entro 180 giorni, e il destinatario potrà pagare entro 60 giorni. (Notizie.it )

E’ quanto ha dichiarato il ministro della Salute, Roberto Speranza, rispondendo al Question Time alla Camera sulle modalità di accertamento delle violazioni dell’obbligo vaccinale recentemente introdotto. (Agenpress)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr