Perez uomo squadra perfetto, 10. Si rivede il vecchio Vettel, 9. Bottas sparisce, 3

Perez uomo squadra perfetto, 10. Si rivede il vecchio Vettel, 9. Bottas sparisce, 3
La Gazzetta dello Sport SPORT

Bottas prenda lezioni

Al posto giusto nel momento giusto.

L’uomo squadra perfetto.

Attacca al via, superando Sainz e Gasly, poi si ritrova davanti a Hamilton, grazie alla strategia super della Red Bull, e lo fa penare.

Quando Verstappen sbatte, ci pensa lui a lottare nella ripartenza con Lewis spingendolo all’errore.

(La Gazzetta dello Sport)

Se ne è parlato anche su altri media

Fernando Alonso era in undicesima posizione nel finale del Gran Premio d’Azerbaijan, ma l’incidente di Max Verstappen ha cambiato le prospettive di quella che poteva essere una beffa e che si è trasformata invece in un successo. (FormulaPassion.it)

Una gara a due facce: quella normale, tradizionale, con un leader incontrastato e senza appello: Max Verstappen. E poi la seconda parte, la gara sprint di due giri dopo la bandiera rossa dovuta all'uscita di Verstappen a causa di una gomma esplosa con Perez che porta a casa la seconda vittoria della carriera. (Automoto.it)

Botti, errori e gara sprint beffano Max e Lewis e incoronano Perez e Seb

Lewis alla ripartenza è andato lungo alla prima staccata (complice l'errore nell'azionare il ripartitore di frenata) quando credeva di aver sorpreso Perez. La strategia gli ha poi fatto perdere una posizione su Gasly al cambio gomme. (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr