Berlino, migliaia di negazionisti (senza mascherine) in piazza per protestare contro le restrizioni…

Berlino, migliaia di negazionisti (senza mascherine) in piazza per protestare contro le restrizioni…
Il Fatto Quotidiano Il Fatto Quotidiano (Esteri)

Per questo ti chiedo di sostenerci, con un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana.

Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico.

La notizia riportata su altri giornali

Tra loro molti no-vax, alcuni rappresentanti dell’estrema destra e cantavano “siamo la seconda ondata” o “resistenza”. I manifestanti sono stati tenuti separati dal picchetto contrario che ha cantato a più riprese “Nazis out!”. (next)

Tanto che la polizia di Berlino ha annunciato su Twitter di aver “presentato un reclamo» contro gli organizzatori dell’evento per «mancata conformità norme igieniche”. La polizia ha stimato la presenza di 15mila persone che hanno marciato contro le misure anti-Covid emesse dal governo. (Il Riformista)

La polizia ha bloccato la marcia Tra i manifestanti anche no-vax ed estremisti di destra oltre a lealisti costituzionali e nostalgici dell'Impero. Negazionisti della pandemia hanno marciato nel vie del centro fino alla Porta di Brandeburgo finché la polizia non ha interrotto la manifestazione. (Corriere della Sera)

La polizia non ha potuto fare altro che osservarli e tentare di richiamarli al rispetto delle regole d'igiene per mezzo di megafoni. Secondo questi ultimi, sarebbero scese in strada tra le 250mila e le 800mila persone. (Ticinonline)

Tutte le formazioni politiche presenti al Bundestag, con l'eccezione del partito populista di destra Alternative für Deutschland, hanno criticato il corteo dei ventimila negazionisti. (La Stampa)

Top story: @BenjAlvarez1: 'As Germany is experiencing a strong increase of new #COVID19 cases, this is happening right now in Berlin. Secondo i media locali, sarebbero state circa in 15mila a contestare le misure prese dal governo. (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr