Quirinale, l’irritazione di Berlusconi con Salvini: i voti me li ha garantiti

Quirinale, l’irritazione di Berlusconi con Salvini: i voti me li ha garantiti
Corriere della Sera INTERNO

«Ma se Pd e Cinquestelle non partecipano alla quarta votazione, quei voti non ci sono», replica il capo del Carroccio.

Evocare un «piano b» e per di più sostenere che la legislatura andrebbe avanti anche senza Draghi a palazzo Chigi, fa infuriare Berlusconi.

Vuole solo giocarsi le sue chance nella corsa al Colle.

di Francesco Verderami. Silvio Berlusconi punta a diventare presidente della Repubblica: ieri Salvini ha detto che rimarrà al governo comunque vada la partita per il Quirinale. (Corriere della Sera)

Su altre fonti

Sicuramente – aggiunge Conte – c’è interesse da parte di tutti quelli che hanno una responsabilità politica ad assicurare continuità nell’azione di governo” Sicuramente ci sarà un fronte contrapposto – risponde Conte – e a quel punto le restanti forze del fronte progressista dovranno proporre una candidatura diversa”. (Il Fatto Quotidiano)

Gli chiedono pertanto di sciogliere in senso favorevole la riserva fin qui mantenuta". Alla luce di queste considerazioni il centro-destra, che rappresenta la maggioranza relativa nell’assemblea chiamata ad eleggere il nuovo Capo dello Stato, ha il diritto e il dovere di proporre la candidatura al massimo vertice delle Istituzioni". (Liberoquotidiano.it)

contatti tra i due non sono limitati a quella foto, ostentatamente in posa, nel cuore dell’Aula del Senato. Matteo Salvini e Matteo Renzi vogliono il pallino dell’elezione per il Colle. (La Repubblica)

Quirinale: Conte, se c.destra insiste su Cav ci sarà fronte contrapposto

La linea è emersa al termine del vertice del centrodestra che si è tenuto a Villa Grande. " Quello di oggi però non è da considerarsi come unico vertice prima dell'elezione del capo dello Stato. (il Giornale)

“I leader”, si legge nella nota finale, “si sono riuniti per esaminare la situazione politica in vista dell’elezione del nuovo Capo dello Stato Nonostante tutto questo, i leader di centrodestra, praticamente ostaggio del fondatore di Forza Italia, hanno dato il loro assenso all’operazione. (Il Fatto Quotidiano)

– un pieno sostegno alla candidatura di Silvio Berlusconi? Sicuramente ci sarà un fronte contrapposto e a quel punto le restanti forze del fronte progressista dovranno proporre una candidatura diversa”. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr