Covid, Puglia: il bollettino del 05 aprile 2021

Covid, Puglia: il bollettino del 05 aprile 2021
Ostuni Notizie INTERNO

Al Perrino, invece, ci sono 20 pazienti in Malattie infettive, 25 in Pneumologia, 28 in Medicina interna, 10 in Rianimazione.

Sono stati registrati 20 decessi: 9 in provincia di Bari, 2 in provincia di Brindisi, 2 in provincia di Foggia, 6 in provincia di Taranto, 1 residente fuori regione.

I Post Covid ospitano 14 pazienti a Mesagne, 10 a Ceglie Messapica e San Pietro Vernotico, 6 a Cisternino

Un paziente di 79 anni è morto in Rianimazione e una paziente di 78 in Medicina interna a Ostuni (Ostuni Notizie)

La notizia riportata su altri giornali

Lo riporta la Regione nella relazione tecnica allegata all'ordinanza con cui si concede alle famiglie la possibilità di chiedere la didattica a distanza. Il monitoraggio dell'Istituto superiore di sanità mostra una presenza della variante "pari al 92,9% dei campioni esaminati, la seconda più elevata tra tutte le regioni dopo la Valle d'Aosta". (TGR – Rai)

Lo ha scritto ieri sera il governatore pugliese Michele Emiliano su facebook. E’ quanto riportato in una relazione tecnica allegata all’ordinanza con la quale, ieri sera, il governatore pugliese, Michele Emiliano, ha concesso la possibilità alle famiglie di chiedere la Dad per i propri figli. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Sono stati registrati altri 15 decessi: 5 in provincia di Bari, 3 in provincia di Brindisi, 1 in provincia BAT, 1 in provincia di Foggia, 4 in provincia di Taranto, 1 residente fuori regione. (LecceSette)

Puglia, controlli su operatori sanitari al via: sanzioni per chi ha rifiutato il vaccino. Lo prevede il decreto Draghi

Al Perrino, invece, ci sono 20 pazienti in Malattie infettive (ieri erano 18), 23 in Pneumologia (ieri erano 25), 24 in Medicina interna (ieri erano 26), 11 in Rianimazione. Due i decessi in Medicina interna al Perrino: un paziente di 62 anni e uno di 75 anni (BrindisiReport)

Sono stati registrati 15 decessi: 5 in provincia di Bari, 3 in provincia di Brindisi, 1 in provincia BAT, 1 in provincia di Foggia, 4 in provincia di Taranto, 1 residente fuori regione. (AndriaLive)

La sospensione finirà solo una volta effettuata la vaccinazione. Se non ci dovessero essere mansioni alternative, scatterà l’immediata sospensione non retribuita. (Telebari srl)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr